Breaking News

A Monte di Procida il Murales dedicato a Kobe Bryant

 

Kobe Bryant è stato senza dubbio uno dei simboli che hanno segnato lo sport mondiale. Un esempio, un idolo per tutti gli appassionati della palla a spicchi e non solo. Infatti, facendo riferimento alla stretta attualità razziale in America, era uno che lottava contro il razzismo. Lo scorso 26 gennaio è scomparso insieme alla figlia in un incidente in elicottero. Tutto il mondo lo ha celebrato e ricordato come meritano solo i più grandi, solo chi riesce ad appassionare generazioni e generazioni di persone. A Napoli, è stato disegnato un murales a Montedonzelli e, pochi giorni fa, a Monte di Procida, è stato istituito un murales intitolato “Mamba Mentality” all’esterno del PalaPippoCoppola, realizzato da Umberto “Koso” Lodigiani e Luca Zeus.

Mamba Mentality: “La cosa che stai facendo in quel momento è la più importante”. La Virtus Monte di Procida, che lo scorso anno ha celebrato 25 anni di storia, ha voluto legarsi ad un mito come Kobe Bryant. In più, la stessa crede fermamente in questa mentalità e la mette in pratica ogni giorno con i suoi ragazzi. Sono anni che il team del Presidente Biagio Romeo si occupa con dedizione, professionalità ed entusiasmo alla crescita dei giovani, dall’under 13 all’under 18, ottenendo sempre grandi risultati in Campania e in giro per l’Italia. Basti pensare che lo scorso anno l’under 16 ha disputato la fase nazionale, giocandosela con squadre di prima fascia come Scandone Avellino, Happy Casa Brindisi (prima squadra in Serie A1) e Bari. Quest’anno, prima del Covid19, tutte le squadre del settore giovanile hanno raggiunto le prime posizioni in tutti i campionati, al maschile e al femminile. Un grande esempio per tutto il movimento cestistico campano, che vuole tornare ai palazzetti per continuare a crescere e sfornare talenti.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply