Breaking News

Baby sitter infila uno straccio nella gola di una neonata e la soffoca

A New York una bimba di 2 mesi uccisa barbaramente dalla sua baby sitter.

Follia omicida di una baby sitter, infila uno straccio nella gola di un neonata e la soffoca. Ennesimo infanticidio criminale a New York. L’assassina si chiama Marianne Benjamin-Williams, 46 anni ed era la tata della piccola Maxwell, figlia  di un radiologo di 37 anni Salomon Blutreich. Drammatico il racconto del medico: “Ho ricevuto una telefonata mentre ero in ospedale da Marianne, mentre correvo verso casa ho cercato di spiegarle come effettuare le manovre salvavita per evitare il soffocamento, sono stati attimi terribili. I giurati hanno visto le foto dello straccio e hanno ascoltato la dolorosa testimonianza del padre del bambino martedì.
Nel corso dell’udienza sono emersi particolari agghiaccianti: Marianne Benjamin-Williams ha prima riagganciato il telefono mentre il papà della piccola tentava di spiegarle cosa fare e poi ha attaccato definitivamente. Il padre frenetico ha ricordato di aver detto a Benjamin-Williams: “Mettti la bimba a testa in giù, voltale la testa daglle qualche colpetto sulla spalla. Durante la telefonata, Blutreich non aveva idea che nella gola della bimba fosse stato infilato un panno.  Raymond Loving, l’avvocato difensore di Benjamin-Williams, ha affermato che il panno è stata involontariamente introdotto nella gola di Maxwell, o in alternativa che sia stata la sorella Ariella, di 14 mesi a infilarlo nella gola. 

I pubblici ministeri dicono che sarebbe stato impossibile per la sorella di Maxwell farlo. Benjamin-Williams prestava servizio come badante da 18 mesi.  Il medico temendo che il peggio potesse accadere nel tragitto per tornare a casa dall’ospedale di Brooklyn dove lavorava, ha chiamato Benjamin-Williams. Poi la telefonata: all’inizio non ha risposto, ma quando lo ha fatto, Blutreich ha chiesto, “Cosa sta succedendo?” e la badante ha risposto: “ho visto qualcosa di bianco nella gola di Maxwell, questo è tutto ciò che sa.” Una volta all’Ospedale Bellevue, Blutreich ha detto che il comportamento di Benjamin-Williams era incoerente in quanto non avrebbe detto che la bambina stava soffocando. “Ho sentito quella rabbia … l’ho sentita al telefono. Era spaventoso e non volevo intromettermi tra lei e i medici per capire cosa diavolo stava succedendo con la bimba” ha raccontato il papà. Blutreich ha descritto la scena alla giuria giovedì scorso. “Sembrava terribile. C’era del sangue che usciva dalla sua bocca …”. Poi ha aggiunto: “Mia figlia era raggomitolata su sé stessa e sembrava che fosse già morta.”

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse