BEPPE GRILLO INDICA LA ROTTA AI CINQUESTELLE. IL GOVERNO M5S-PD S’HA DA FARE!

76

Uno scappellotto – ed è un eufemismo – senza se e senza ma; una sconfessione netta, senza appello.

Già nella Bufera, Luigi Di Maio deve subire anche la implicita reprimenda di Beppe Grillo, tornato d’incanto ad indicare la rotta ai Suoi disorientati Ragazzi.

Beppe Grillo – di fatto – boccia i toni e le parole pronunciate dall’Anatra Zoppa di Pomigliano dopo il colloquio col Premier Incaricato Giuseppe Conte. E urla: “Questo Governo s’ha da fare! Punto!”

Tende la mano a Nicola Zingaretti, Beppe Grillo. E Zingaretti gliela stringe con calore.

Cancellate d’incanto le ombre, il Governo Giallorosso si farà. Con tanti saluti al Barbaro della Lega, Matteo Salvini, da domani ridotto a guidare lo squallido branco di rozzi e retrivi Ignoranti da sempre Suoi estimatori.

Detto ciò, l’Anima Civile del Paese invoca tra i primi Atti del nuovo Governo la cancellazione dei Perfidi Decreti Sicurezza,

A tal proposito giova puntualizzare che è da stolti rivendicare come toccasana per un annoso problema le oscenità Legislative e gli errori compiuti in nome dell’Interesse Nazionale, in nome della Difesa dei Sacri Confini della Patria dall’attacco di Disperati Straccioni. E’ da intellettualmente Miserabili sostenere questa tesi.

Il problema c’è, ma va risolto attraverso il dialogo con gli Stati Europei e non con i Sequestri di Persona.

I Decreti Sicurezza costituiscono una offesa alla Italica Civiltà, sono Disumani e vanno abrogati subito! E ciò checché dica e sostenga il Malinconico quanto Nostalgico Ex Zerbino di Matteo Salvini, Luigi Di Maio. E che checché ne dicano i suoi Fedelissimi. Bene fa il Pd ad insistere su questo tema, bene fa il Premier Incaricato Conte a parlare di Svolta Umanista. L’Italia, Maestra di Civiltà, non può permettersi simili obbrobri Legislativi!

Ma non è tutto.  Dovendo entrare a Norma dell’Astruso Regolamento Cinquestelle nel territorio opaco della Piattaforma Rousseau, bene ha fatto Grillo a parlare dell’incontro tra Pd e M5s come di Svolta Storica. E bene ha fatto – ancora Grillo – a rivolgersi al Pd parlando di “Occasione Unica”.

Si è trattato di un chiaro tentativo di condizionamento degli Iscritti Cinquestelle alla vigilia del voto in un territorio dove trasparenza e correttezza sono dubbie. Detto ciò, i Signorsì del clic – vedrete – si comporteranno di conseguenza. La Piattaforma approverà la Nuova Alleanza nonostante i mal di pancia di Davide Casaleggio e i lividi di Di Maio.

Sospetti e Maldicenze attorno alla Piattaforma che potrebbero tra l’altro essere cancellate d’incanto se il M5s si decidesse a crescere, se si decidesse ad abbandonare i panni di uno sgangherato Peter Pan della Politica e se si decidesse a farsi Partito con regole trasparenti e non più prigioniero di gabbie dalle sfumature uterine (perdonate lo scivolone dal sapore maschilista ndr) .

L’Onestà – bandiera Cinquestelle – non si afferma infatti ricorrendo a strampalate regole, la si afferma attraverso scelte etiche e comportamentali. E non è vero ciò che sostengono i Negazionisti della Destra e della Sinistra. Sebbene oscurate dalla estinzione delle ideologie Esse sopravvivono nelle diversificate sensibilità delle Persone. E non è vero che – di fronte alla presunta estinzione delle Due Categorie Storiche – esistono soltanto le Soluzioni ai problemi come afferma il capogruppo Cinquestelle al Senato, Sterfano Patuanelli. Le Soluzioni Neutre esistono soltanto in Matematica. Non possono mai esserle in Politica. Spiacente per quanti non comprendono questo Assoluto!

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

01/09/2019   h.10.20

 

 

 




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *