BOMBA BATTIPAGLIA: IN ATTO IL PIANO DI EVACUAZIONE

74

Evacuazione: altoparlanti invitano popolazione a lasciare abitazioni

È iniziato questa mattina alle 5 in punto il piano di evacuazione allestito a Battipaglia (Salerno) per il disinnesco di un ordigno bellico risalente alle seconda guerra mondiale. Sono in totale 36.177 le persone (19.995 famiglie) che dovranno lasciare la propria abitazione. I mezzi della protezione civile regionale stanno passando al setaccio la zona rossa (estesa per un raggio di 1600 metri dal punto di ritrovamento della bomba), annunciando con gli altoparlanti che “l’evacuazione è in corso, i cittadini devono lasciare le abitazioni”. Le forze dell’ordine stanno presidiando i varchi di chiusura, impedendo l’accesso a chiunque. Decine di ambulanze di associazioni di volontariato stanno, invece, provvedendo a recuperare e trasportare nei centri di accoglienza i pazienti allettati. Nella struttura allestita in via Rosa Jemma sono arrivate – soprattutto con le navette allestite dal Comune di Battipaglia – centinaia di persone, tra cui diversi bambini. Anche una donna incinta, accompagnata dal marito e dai due figli piccoli, ha scelto di essere ospitata nei locali dell’istituto scolastico ‘Ferrari’. Molte famiglie hanno portato con sè anche il proprio animale domestico (cani e gatti) in quanto il centro è adibito pure all’accoglienza degli amici a quattro zampe. I volontari della protezione civile stanno servendo la colazione (latte e biscotti) offerta dalla Centrale del Latte. Alle 5.30 è scattata la chiusura delle rampe di uscita dello svincolo autostradale di Battipaglia. Alle 9,30, poi, saranno completamente chiuse anche le rampe d’ingresso in A2. Saranno, inoltre, interrotte la circolazione sulla SS18 “Tirrena Inferiore” (tra i km 71,800 e 76,800) e quella ferroviaria (linea Salerno-Reggio Calabria e linea Battipaglia-Potenza-Metaponto).




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *