CALZOLARI AL MADRE DI NAPOLI, ‘PAINTING AS A BUTTERFLY’

28

Fino al 30 settembre la grande retrospettiva di Calzolari con 70 opere

A quarant’anni dall’ultima mostra in uno spazio pubblico a Napoli, la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee presenta al Madre ‘Painting as a Butterfly‘, la prima grande retrospettiva dedicata esclusivamente alla produzione pittorica e disegnativa di Pier Paolo Calzolari (Bologna, 1943), uno dei più importanti artisti italiani contemporanei, esponente a partire dagli anni Sessanta delle ricerche afferenti all’Arte Povera. Fino al 30 settembre, la mostra organizzata in stretta collaborazione con la Fondazione Calzolari, a cura di Achille Bonito Oliva e Andrea Viliani, comprende oltre 70 dipinti, disegni e opere multimateriche, di cui 28 mai esposti prima in un’istituzione pubblica italiana, realizzati dalla metà degli anni Sessanta a oggi, che documentano tutti i principali ‘cicli’ dell’artista. “Tre anni di ricerca e lavoro condotti insieme a Calzolari – racconta il direttore del Madre Andrea Viliani – ci hanno fatto scoprire aspetti inediti di un artista che pensavamo di conoscere nel dettaglio”. La mostra occupa due piani e si chiude con la performance del ‘Mangiafuoco’. “L’arte povera è un momento importantissimo non solo sulla scena europea ma anche su quella mondiale”, evidenzia Calzolari. Per il presidente della fondazione Donnaregina, Laura Valente, “è la nostra mostra dell’anno. Il fatto che Calzolari abbia scelto il Madre, dimostra il grande sforzo che stiamo facendo per uscire dall’approccio delle mostre ‘blockbuster’ e dare ai visitatori qualcosa in più”.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *