Breaking News

CHAMPIONS, NOTTE AMARA. IL NAPOLI ESCE A TESTA ALTA.

Il Liverpool batte di misura il Napoli con il  solito Salah, complice Ospina.

Si conclude 1-0 la sfida di Anfield, con il Liverpool che passa il girone da seconda ai danni del Napoli, che andrà ai sedicesimi di Europa League. Primo con 11 punti il PSG. Gli azzurri hanno sfoderato una prestazione non all’altezza, mostrandosi per la maggior parte dell’incontro intimoriti e poco lucidi. Basti pensare al gol di Salah, che è arrivato grazie a un grossolano errore di mercatura di Mario Rui. Il portoghese ha marcato l’esterno dei Reds dal lato opposto alla porta, facendolo inoltre passare senza problemi, preferendo andare a reclamare un presunto fallo dall’arbitro. Per l’egiziano è stato poi un gioco da ragazzi superare Koulibaly e mettere alle spalle di Ospina. La reazione azzurra pare non arrivare, sono infatti molteplici le occasioni per il raddoppio rosso, soprattutto con Mané, che ha sbagliato veramente di tutto. Gli unici cenni di ripresa si hanno gli ultimi 20 minuti, dopo i tre cambi esercitati da Ancelotti. Il Napoli ha mancato di cinismo, non capitalizzazione le occasioni di Callejon, che dopo una bella azione spara alto a porta vuota, e di Milik, che trova un superlativo Alisson.
 
La qualificazione del Liverpool pare per certi versi immeritata, viste le ben 3 sconfitte nel girone. I Reds sono passati in virtù solamente del maggiore numero di reti segnate, avendo pari scontro diretto e differenza del Napoli. Gli azzurri non sono nuovi a situazioni di questo tipo, né ricordiamo infatti una analoga nel 2013, quando agli ottavi fecero accesso Borussia Dortmund e Arsenal, entrambe a 12 punti, gli stessi del Napoli. I Partenopei escono dunque a testa altissima, dopo aver condotto in maniera del tutto inaspettata un girone di ferro che li vedeva senza possibilità sulla carta. Ora per Ancelotti e i suoi uomini si prospetta un’Europa League insidiosa, ricca di trasferte difficili su campi molto caldi. Ma con la consapevolezza di potersela giocare per vincere.
Loading Facebook Comments ...

leave a reply