Breaking News

Cina, Oms: peste bubbonica in Mongolia non è una grave minaccia

L'Organizzazione mondiale della Sanità: "Monitoriamo, ma riteniamo non ci sia un rischio elevato"

L’Organizzazione mondiale della Sanità sta seguendo da vicino i casi di peste bubbonica nella Mongolia interna, in Cina, ed ha precisato oggi che non rappresentano una grave minaccia. La situazione è “ben gestita”, ha detto a Ginevra la portavoce dell’Oms, Margaret Harris. “Al momento non riteniamo che ci sia un rischio elevato, ma stiamo monitorando attentamente la situazione, in collaborazione con le autorità cinesi e mongole”, ha sottolineato la portavoce.
In una nota inviata ai media oggi, l’Organizzazione mondiale della Sanità ha spiegato di essere stata informata dalla Cina, “il 6 luglio, di un caso di peste bubbonica nelal Mongolia interna”. L’Oms ha sottolineato che la peste è “rara” e circoscritta generalmente in alcune aree del pianeta in cui è ancora endemica. “La pste bubbonica è stata con noi per secoli e lo è ancora”, ha commentato Harris.
Loading Facebook Comments ...

leave a reply