Breaking News

Cinema, pieno di star per Giffoni 50: da Servillo a Richard Gere e Stallone

Toni Servillo, Sergio Castellitto, Matilde Gioli, Benedetta Porcaroli, Erri De Luca, Roul Bova, i protagonisti di Skam, e in collegamento esclusivo per i giovani giurati Richard Gere, Sylvester Stallone, Bryan Cranston, Daisy Ridley, Katherine Langford e Glen Klean.

Sono alcuni dei protagonisti che il festival Giffoni 50 ha messo in campo per i propri ragazzi in un programma imponente per festeggiare mezzo secolo di vita tra premi Oscar, star internazionali, nomi di primo piano del panorama cinematografico, televisivo (Diego Bianchi, Pierluigi Pardo, Nicolò De Devitiis, Max Giusti) e musicale (come Samuel, Guè Pequeno, Gaia), esponenti istituzionali (tra cui i ministri Luigi Di Maio, Lucia Azzolina, Sergio Costa), masterclass, rassegne e soprattutto 47 opere in concorso – in anteprima assoluta – selezionate da 26 nazioni (di cui 11 italiane), che hanno tra i propri temi la ricerca d’identità, la relazione genitori-figli, la lotta per i diritti, la violenza, l’amore e la solitudine, ma anche l’omofobia, il razzismo e il rapporto con il diverso. Dopo l’anteprima Disney di luglio ‘Onward – Oltre la magia’, Giffoni 50 prenderà ufficialmente il via domani, 11 agosto, dal Parco archeologico di Paestum, dove si terrà un concerto del compositore e pianista Giovanni Allevi e la proiezione di film simbolo del rapporto di Giffoni con il cinema: l’iconico ‘E.T. L’Extra-Terrestre’, legato indissolubilmente alla figura del premio Oscar Carlo Rambaldi da sempre cara al festival, ‘L’attimo fuggente’ di Peter Weir e ‘Billy Elliot’ di Stephen Daldry.“Un inno alla gioia.

In un momento così complicato e difficile per tutti, Giffoni 50 credo sia un esempio straordinario, che stupisce per l’imponenza, la qualità e anche per la presenza fisica di tantissimi protagonisti della vita artistica, culturale, scientifica ed istituzionale italiana”, il direttore Claudio Gubitosi ha presentato così l’evento per ragazzi più importante al mondo che quest’anno ha come tema ‘Terra’ (il simbolo che chiude la trilogia degli elementi avviata tre anni fa con acqua e proseguita lo scorso anno con aria) e che per la prima volta si fa in 4: le prime due tranche del festival si svolgeranno ad agosto – aperte dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca – dal 18 al 22 quella dedicata alle giurie Generator +16 e Generator +18 e dal 25 al 29 per i giurati Generator +13; da settembre e novembre ci sarà invece una rete di attività ed eventi, mentre dal 26 al 30 dicembre spazio ai +6 e +10, con 1500 bambini e bambine distribuiti nei cinque giorni della rassegna. Distanziamento, sanificazione attraverso tunnel ‘decontaminator’, controllo degli accessi, prenotazioni obbligatorie agli eventi aperti al pubblico, trasporto secondo le regole, sedute personalizzate nelle sale: sono alcune delle precauzioni messe in campo in questo particolare anno. A queste si aggiunge l’uso obbligatorio di un’applicazione, Convivio Giffoni Film Festival, che segnalerà a tutti i juror e masterclasser la distanza di sicurezza da osservare.

Quest’anno i giurati che prenderanno parte fisicamente ai primi due momenti del Festival saranno 610. A loro spetterà il compito di rappresentare gli oltre 7500 ragazzi che, nei mesi precedenti l’emergenza sanitaria, erano già entrati a far parte delle varie sezioni. Le norme anti contagio hanno imposto la necessità di ridurre drasticamente gli accessi. Di fronte a questa situazione Giffoni non si è fermato e ha predisposto 46 hub: 32 in Italia e 14 all’estero, per un totale di 2000 ragazzi coinvolti virtualmente e in presenza.I grandi talenti italiani ospiti quest’anno sono Toni Servillo, Sergio Castellitto, Matilde Gioli, Raul Bova, il cast di Skam Italia con Beatrice Bruschi, Ibrahim Keshk e Pietro Turano (che tornerà a Giffoni insieme al regista Ludovico Bessegato per raccontare ai Generator +16 e +18 i retroscena della serie andata in onda su Timvision e Netflix), i Pinguini Tattici Nucleari, Paola Cortellesi (in collegamento streaming), Serena Rossi, Ludovica Martino, Lorenzo Zurzolo (dopo il grande della serie tv Netflix ‘Baby’), Benedetta Porcaroli, Max Giusti, Gaia, vincitrice dell’ultima edizione di ‘Amici di Maria De Filippi’, il giovane atleta Manuel Bortuzzo che presenterà il suo toccante libro Rinascere-L’anno in cui ho ricominciato a vivere, Stella Pecollo che parlerà del difficile argomento del body sharing.

E anche quest’anno, ospitati nella maniera più consona al momento, non mancheranno i talenti internazionali: Richard Gere (20 agosto), Sylvester Stallone (21 agosto), Bryan Cranston (18 agosto) con l’anteprima Disney+ ‘L’unico e insuperabile Ivan’, Katherine Langford (22 agosto) – protagonista delle serie Netflix ‘Tredici’ e ‘Cursed’ – nominata al Golden Globe Award. E ancora, Daisy Ridley (26 agosto) protagonista dell’ultima saga di Star Wars; il Premio Oscar Glen Keane (27 agosto), una delle firme più prestigiose del cinema d’animazione, regista dell’atteso Over The Moon – Il Fantastico Mondo Di Lunaria. Keane ha lavorato per 38 anni a Walt Disney Feature Animation, dove si è formato e dove ha ideato molti dei personaggi Disney più amati, tra cui la Sirenetta, Aladdin, la Bestia, Tarzan e Rapunzel.Tra le anteprime annunciate aperte al pubblico solo su prenotazione, dopo quella Disney di luglio, ‘Onward – Oltre la magia’, ci saranno ‘L’unico e insuperabile Ivan’ di Disney+ (a Giffoni il 18 agosto e nelle sale italiane l’11 settembre), che avrà collegati in streaming la regista Thea Sharrock e Bryan Cranston, tra i protagonisti del film. In presenza, presso la Yaris Arena della Giffoni Multimedia Valley, ci sarà il doppiatore italiano Federico Cesari. ‘Shortcut’ di Minerva Pictures Group (a Giffoni il 19 agosto); ‘Balto e Togo: la leggenda’ di Notorious Pictures, film di Brian Presley (a Giffoni il 26 agosto e nelle sale italiane il 3 settembre); ‘Endless’ della Eagle Pictures, lungometraggio firmato da Scott Speer (a Giffoni il 27 agosto).Tra le novità di quest’anno c’è la sezione ‘Impact’, patrocinata dal presidente della Camera, Roberto Fico. Si tratta di un percorso di approfondimento e confronto riservato a 75 giovani che avranno l’opportunità di incontrare uomini e donne di scienza, arte, cultura, spettacolo, istituzioni, imprenditoria, sport, giornalismo.

Tra i suoi protagonisti, oltre a Toni Servillo, anche Diego Bianchi, Erri De Luca, lo sceneggiatore Tito Faraci e il disegnatore Wallie (curatori della graphic novel ‘Un sogno chiamato Giffoni’), il giornalista Paolo Liguori, il sociologo Domenico De Masi, e importanti nomi istituzionali come Sergio Costa, ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca, Paola Pisano, ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Luigi Di Maio, ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, e Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione.Non mancheranno poi artisti di primo piano del panorama musicale italiano e della tv che, sempre nella sezione ‘Impact’, incontreranno i giovani per raccontare il dietro le quinte di due settori dello spettacolo seguitissimi e amati dai ragazzi. Tra questi: Gue’ Pequeno, Samuel, Ernia, Rocco Hunt, Shablo, Aiello, Don Joe, Sofia Tornambene (vincitrice dell’ultima edizione di X Factor), Danti, Ariete, Viito, ma anche Pierluigi Pardo (che dopo essersi confrontato con i giffoner, si collegherà in serata dalla Yaris Arena con Diletta Leotta e Fabio Rovazzi per parlare di sport, musica e televisione), Lodovica Comello (in collegamento), le conduttrici de ‘Le Iene’ Veronica Ruggeri e Roberta Rei, Gaetano Pecoraro, Eliana Guerra, curatrice di X Factor, ed esponenti della discografia come Lino Prencipe e Sara Potente di Sony Music.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply