CIPAJO PRESENTA IL “MOMMÒ”, UNA CREAZIONE DEL MAESTRO GENOVESI

130

La pizzeria Gaetano Genovesi e il Pub Cipajo si uniscono grazie a un’idea di Stefano Siviero

Un pizzaiolo potrebbe mai realizzare un panino? A Napoli le due realtà si incontrano e nasce il panino Mommò, una limited edition che si aggiunge al menù di Cipajo Pub & Grill in via Franscesco Morosini 44, un’impresa di giovani fondata su tre principi chiave: passione per i viaggi, amore per la cucina ed aggregazione giovanile nel proprio territorio. Questa nuova creazione, presentata per la prima volta ieri, lunedì 3 febbraio 2020, nasce dalla volontà di fondere innovazione e tradizione, attraverso la cucina, che essendo una forma d’arte, soddisfa questa forte necessità di comunicare.

Sono proprio Gaetano Genovesi, tra i più noti pizzaioli d’Italia e Stefano Siviero, influente produttore di contenuti creativi digitali, ad unirsi per regalare alla regione Campania un prodotto in grado di rispecchiare, oltre ai valori e le radici storiche della cultura culinaria napoletana, il ritmo sempre più vertiginoso e frenetico della società odierna. Il nome “Mommò” deriva infatti dal termine napoletano “mo mmo”, che in italiano si traduce “adesso, “in questo preciso istante”.

“Il mio mondo è quello del web, dei social, i quali oggi ci spingono purtroppo a vivere una vita sempre più frettolosa, dai ritmi sempre più veloci – spiega Stefano Siviero – Grazie all’incontro con Gaetano Genovesi, è stato possibile creare questa sinergia fra entrambe le parti: i social, intesi come mezzo di condivisione, insieme alla tavola, anch’essa intesa come mezzo di condivisione.” 

Per Stefano, questa nuova avventura diventa quindi l’occasione ideale per valorizzare la sua città, cercando di far avvicinare due realtà differenti, sottolineandone gli aspetti in comune. Un’ispirazione questa, per tutti i giovani che vogliono intraprendere una carriera creativa, e un invito, soprattutto, a rendere la condivisione e l’inventiva un elemento caratterizzante la città di Napoli.

 

Il cibo come arte, il cibo come esperienza

Il Mommò si presenta con i migliori ingredienti regionali di primissima qualità, è infatti farcito di una cheese steak di maialino nero casertano in cottura a bassa temperatura al pepe rosa e provolone del Monaco, cotoletta di provola dei Monti Lattari, zucca stufata e fogliolina di mentuccia fresca. Il tutto avvolto in un bun ai pomodori secchi con quattro tipi di semi in superficie: papavero, lino, quinoa e sesamo.

La nuova creazione si inserisce nel menù che prevede anche altri panini come il Verdebaccalà (con baccalà fritto, reso croccante da una particolare impanatura, crema di scarola e patè di olive nere), il Papapollo (con burgher di “Figlie di Apollo” su letto di iceberg, provola di Agerola e patate al forno ricoperte da dressing caesar), il Panzer (con hamburger di Marchigiana da 180 gr, provola di Agerola, prosciutto cotto vellutato, bocconcini di crocchè di patate e crema di parmigiano. Tra i dessert si evidenzia sicuramente il Panettone di Capri che Pasquale Rinaldo, Chef di cucina presso il Ristorante D’Amore a Capri e ospite alla trasmissione “La prova del cuoco” in onda su Rai Uno, ha realizzato in partnership con Cipajo Pub & Grill. Un’esperienza di gusto definita intensa, fresca ed estiva, che si ispira alla bellezza dell’isola.

PhotoCredit: SerenaSchettino




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *