Breaking News

Come valorizzare la tua casa per venderla più velocemente ed ottenere il profitto migliore

Piccoli accorgimenti per valorizzare il tuo immobile, senza una vera e propria ristrutturazione

Quando si vende casa propria, non si è mai abbastanza obiettivi nell’attribuirgli un valore realistico, tra le prime motivazioni c’è l’aspetto emotivo, l’affetto che ci lega alla dimora in cui abbiamo vissuto per tanti anni. In altri casi, si desidera guadagnare un surplus rispetto al valore di acquisto, e per la maggior parte delle volte questo accade, perché non abbiamo le competenze specifiche per stabilire il giusto prezzo di vendita.

Cosa da non trascurare mai, affidare la valutazione della nostra casa da un professionista, sicuramente più aggiornato di noi sull’andamento del mattone per singolo territorio e tipologia di casa, ma al contempo, possiamo attuare delle strategie per mostrarla al meglio delle sue potenzialità, da Home Stager, credo che questo passaggio “pre-vendita” sia assolutamente necessario.

L’Home Staging è una tecnica di marketing utilizzata principalmente dalle compagnie immobiliari per presentare al meglio un immobile in modo da poter accrescere l’interesse di potenziali clienti e velocizzarne la vendita, letteralmente significa “allestimento o messa in scena della casa”, è un processo che prevede, sicuramente degli interventi di design sulla casa da vendere, ma prevede anche uno sviluppo attento e minuzioso del marketing dell’immobile stesso. La consulenza di Home Staging non è obbligatoria, se si ha un po’ di spirito di iniziativa e sopratutto di buona volontà, si possono ottenere ottimi risultati e vendere la propria casa con il profitto sperato.

Ecco ì segreti per preparare al meglio la casa che devi vendere

  • DECLUTTERING: questa è la prima regola, ovvero eliminare il superfluo da ogni stanza. E’ inevitabile che negli anni si accumulino oggetti da cui facciamo fatica a staccarci, o semplicemente siamo troppo pigri per buttare, ma il nostro obiettivo è vendere casa, e al meglio. Riponiamo tutto ciò che non è necessario e che non si intona con lo stile della casa, in una grossa scatola e cogliamo l’occasione per buttare tutto quello che non ci è mai piaciuto. Ordine, pochi soprammobili, possibilmente nessun centrino, e fiori freschi al posto di quelli artificiali, sono piccoli accorgimenti che fanno grandi differenze.
  • IMBIANCARE: quando alcuni ambienti mostrano pareti ingiallite dal tempo o macchiate di umidità o fumo, è obbligatorio intervenire imbiancando la stanza. CONSIGLIO! Per i colori alle pareti prediligere le tinte neutre, e se i pavimenti non sono nuovissimi, prediligere il bianco, o in alternativa, uno dei colori tra i più tenui, presenti sul pavimento.
  • SOSTITUZIONE PLACCHETTE ELETTRICHE/MANIGLIE DELLE PORTE: se le placchette elettriche sono di pregio, ma nel tempo sono diventate opache e sbiadite, sostituirle con modelli compatibili è davvero economico e con una resa eccellente. Anche in questo caso scegliere colori neutri, come il bianco in tutte le sue sfumature per mimetizzarle alle pareti, o se si preferisce dare un po’ di personalità all’ambiente, un modello color legno o cromato, basta che si intoni con l’arredamento.  Stesso discorso vale per le maniglie delle porte, se la sola pulizia o lucidatura non è sufficiente a renderle decorose, la sostituzione con dei modelli nuovi è sempre consigliata. Anche in questo caso è possibile reperire maniglie dai prezzi più svariati.
  • RINNOVARE CON I TESSUTI: Quando rinnoviamo la biancheria per la casa la percezione dell’ambiente che ci circonda migliora immediatamente, ecco perché può essere utile cogliere l’occasione ed acquistare delle nuove federe per i cuscini in sala, o un nuovo copridivano qualora fosse necessario, o delle nuove tende, anche in questo caso prediligere il bianco e i tessuti leggeri, che donano leggerezza, pulizia e sobrietà.
  • ATTENZIONE AGLI ANIMALI DOMESTICI: Un ultimo consiglio, ma di enorme importanza, riguarda i nostri animali domestici. Gatti, cani, criceti, sono parte integrante delle famiglie, e come tali devono fare la loro parte, pertanto, durante le visite dei potenziali acquirenti, meglio se sorvegliati da un componente della famiglia, o a spasso per i bisogni o temporaneamente in gabbia, noi invece preoccupiamoci di pulire le lettiere, spolverare le cucce dai peli e sopratutto areare bene l’ambiente.
  •  
Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse