Breaking News

“CORI DI NATURA RAZZIALE”, SAN SIRO A PORTE CHIUSE

Il giorno dopo Inter-Napoli arriva la sanzione del giudice sportivo: 2 gare a porte chiuse

Il match tra Inter e Napoli disputato la serata di Santo Stefano ha portato con sé una serie di turbolenze intra ed extra-campo e la sanzione per il club nerazzurro di due gare a porte chiuse. Prima della partita si sono riscontrati infatti una serie di tafferugli tra gli ultras fuori dallo stadio. I suddetti sono culminati con 4 tifosi del Napoli accoltellati e con la morte di un supporter nerazzurro. In campo si sono verificate due espulsioni, entrambe tra le fila degli azzurri. Si tratta dell’attaccante, nonché capitano, Lorenzo Insigne e del difensore Kalidou Koulibaly.

Il comportamento di quest’ultimo è probabilmente causato dal l’irritazione per i cori razzisti subiti per gran parte della partita. Queste le decisioni del giudice sportivo a riguardo: Insigne è stato espulso “al 48′ del secondo tempo per avere rivolto al direttore di gara un epiteto gravemente insultante, sanzione aggravata perché capitano”. Koulibaly, invece, è stato sanzionato “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (una giornata); per avere, al 35′ del secondo tempo, dopo la notifica del provvedimento di ammonizione, rivolto al direttore di gara un ironico applauso (una giornata). Per quanto riguarda invece la curva dell’Inter: Due gare a porte chiuse più una terza con l’ingresso vietato ai soli tifosi della curva. L’Inter giocherà a porte chiuse la gara di Coppa Italia contro il Benevento il 13 gennaio e quella contro il Sassuolo alla ripresa del campionato il 19 gennaio. Nella motivazione si legge che il club nerazzurro è stato sanzionato per “cori insultati di matrice territoriale, reiterati per tutta la durata della gara, nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, provenienti dalla grande maggioranza dei tifosi assiepati nel settore indicato e percepiti anche in tutto l’impianto” e al tempo stesso “per coro denigratorio di matrice razziale” indirizzato al difensore del Napoli Kalidou Koulibaly.

PhotoCredit: Antonio Balasco

Loading Facebook Comments ...

leave a reply