Coronavirus, Di Maio: anche la diplomazia salva delle vite, gli Usa “alleati certi”.

69

“Abbiamo degli alleati certi, come gli Stati Uniti. E poi abbiamo investito sull’amicizia con Cina e Russia e abbiamo fatto bene visto l’aiuto che ci stanno dando, la diplomazia salva delle vite”.

Alle prese con mascherine e ventilatori polmonari da trovare ovunque, in un’intervista al Fatto Quotidiano, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio difende il governo: “Nessuno è andato a scuola di lockdown, questa è una crisi senza precedenti. Si può sempre fare meglio, ma se si riguardano le recenti dichiarazioni di molti emerge che giorni fa in tanti si erano schierati contro le chiusure. Eviterei polemiche: pensiamo a fare squadra”, afferma. 

Secondo il ministro, gli aiuti della Cina non produrranno “rischi geopolitici”. “Ci sono solo rapporti di amicizia, come quello con la Russia, che ci ha mandato nove aerei con materiale e medici. Mi fanno sorridere quelli che ci contestavano di aver aperto la via della Seta. Avevamo ragione quando abbiamo inviato 40mila mascherine in Cina appena scoppiata l’epidemia a Wuhan. Ed è stato importante anche il concerto organizzato al Quirinale con il più importante artista cinese”, sostiene Di Maio. Quanto all’Europa, il ministro non si sente “affatto abbandonato dall’Occidente”. “Molti Paesi europei ci stanno aiutando”, afferma. “Ricordo anche che ci è arrivato oltre un milione da una fondazione statunitense, ed è giunta una donazione dall’India”. 




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *