Breaking News

Covid: allerta terapie intensive, Campania con 1127 casi, è la sorvegliata speciale.

Boom di contagi: 1127 su 13.780 tampone. 9 morti, i guariti sono 317 nelle ultime 24 ore.

Ci sono 1127 casi di Covid-19 oggi in Campania. È il dato più alto dall’inizio dell’emergenza. I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono 13.780. Lo comunica l’unità di crisi della Regione. La maggior parte dei nuovi contagiati (1.055) è asintomatica, mentre 72 persone presentano sintomi. I deceduti sono nove, ma l’unità di crisi precisa che si tratta di persone morte negli ultimi 5 giorni. Alto anche il numero di guariti: sono 317 nelle ultime 24 ore. Il totale dei positivi dall’inizio dell’emergenza ammonta a 21.772 su 723.005 tamponi. I guariti sono 8.032, i deceduti 496. Sono 13.244 gli attualmente positivi.

Continua a salire infatti il numero dei positivi e si assottiglia il margine di sicurezza tra i posti letto disponibili e il numero dei contagiati che presentano sintomi tali da rendere necessario il ricovero.

Se la disponibilità complessiva in degenza ordinaria è di 820 posti, 700 dei quali risultano già occupati, le unità complessive di terapia intensiva ammontano invece a 110, 47 quelle ancora libere. Questi i dati della Regione mentre le autorità nazionali ne accreditano oltre 300. Una differenza che potrebbe essere spiegata con quelle che erano state le previsioni di crescita. Napoli resta la provincia che presenta una maggiore sofferenza. L’Azienda dei colli (che comprende gli ospedali Monaldi, Cotugno e Cto) è al limite della capienza, tanto che si lavora per trasformare il Cto in Covid center.

Situazione simile per i policlinici universitari della Federico II (39 letti dedicati al Covid su 850 totali) e della Vanvitelli (27 per il Coronavirus su 450 complessivi), ma anche i Covid center dell’Ospedale del mare e del Loreto mare sono in difficoltà. Nel primo sono occupati tutti i posti di terapia intensiva (6) e di degenza ordinaria (30), il secondo ha due posti liberi in subintensiva (occupati 8 su 10) e uno in degenza (39 su 40). Per liberare ulteriori spazi e consentire agli ospedali di accogliere anche pazienti affetti da altre patologie, la Regione ha pensato ai cosiddetti Covid Resort, strutture residenziali che ospiteranno persone positive che non possono restare a casa per la quarantena. Quello che verrà allestito all’Ospedale del mare avrà 22 stanze per piano e ospiterà fino a 176 positivi.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply