Breaking News

Covid: Di Maio, subito nuove zone rosse 

Il ministro degli Esteri: "la Campania è fuori controllo, gli enti locali hanno mostrato poca lealtà"

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e di fatto leader dei Cinque Stelle, in una intervista a “La Stampa” dice che “la Campania è fuori controllo e la necessità di allargare le zone rosse è evidente. Gli enti locali hanno mostrato poca lealtà. Ma ora basta. Lo Stato deve intervenire”. Poi racconta che effetto gli ha fatto il video del paziente trovato morto nel bagno del Cardarelli. “Mi ha scioccato, ma non mi ha sorpreso. Sono giorni che ricevo segnalazioni gravissime. L’ho detto: bisogna intervenire, non si governa con le battute ma ci vuole polso, decisione. E ci vogliono adesso perché dopo sarà troppo tardi. Gli italiani chiedono una politica con le idee chiare”.

Persone curate in auto e nei parcheggi, altre che muoiono in ambulanza, la Campania “è in ginocchio, tra l’altro è la mia terra, mi addolora. Servono restrizioni subito, non si doveva arrivare a questo punto, la gente sta morendo, proviamo a pensare alla famiglia di quel paziente e di tanti altri, ai medici sotto stress, se non si interviene qui si rischia di implodere, lo dico da giorni”. “La sanità – continua – è in difficoltà e lo è da anni, da decenni. La sanità pubblica è stata usata come un bancomat, nessuno se ne preoccupava. Oggi ne stiamo pagando le conseguenze”.

l Piemonte è zona rossa, la Campania no

È difficile da spiegare nel nord ovest. “Ripeto: la prima cosa è la vita. Se ci sono dei dati che ci fanno pensare che questa possa essere messa a rischio, allora si deve intervenire. Subito. Ed è evidente che c’è l’esigenza di allargare le zone rosse. Mi auguro saranno individuate quantomeno delle zone rosse, dove la situazione oggi appare drammatica”. I contagi hanno superato quota un milione. “Bisogna fermare il trend, liberare gli ospedali, non possiamo rischiare che non ci siano posti letto per chi fa un incidente stradale o deve fare la chemio per un tumore. Il 53 per cento dei posti letto nei reparti di medicina, a livello nazionale è ormai occupato da pazienti Covid e il valore del 40 per cento e’ definito come soglia critica. Credo sia necessario intervenire con criterio e come sempre ci affidiamo al comitato scientifico”, ha concluso Di Maio.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply