Breaking News

Covid, M5s: Fontana fa il responsabile dopo un mese di propaganda

"Fino a ieri incitava a violare regole, dipende da veline Salvini" 

“Dopo aver passato un mese a ripetere a pappagallo le veline di Salvini, ad uso e consumo di una polemica con il governo che ha creato solamente disorientamento e disordini e dopo aver incitato a violare le regole meno di una settimana fa, oggi il presidente Fontana, torna a vestire i panni del responsabile e invita a tenere alta l’attenzione dopo gli assembramenti visti nel fine settimana”.

Lo ha evidenziato con una nota il capogruppo del Movimento Cinque Stelle nel Consiglio regionale della Lombardia, Massimo De Rosa, a proposito delle dichiarazioni del presidente Attilio Fontana in merito agli assembramenti registrati a Milano durante il fine settimana. “Sia chiaro: la responsabilità non è dei cittadini, che diligentemente fanno ciò che è consentito loro fare. La responsabilità è di quel modo di fare politica, che ha trasformato anche una pandemia mondiale in strumento di propaganda. Sarebbe servita serietà, spirito di collaborazione istituzionale invece l’amministrazione che ha trasformato la Lombardia in uno dei centri mondiali della pandemia e che va avanti fra uno scandalo e l’altro, continua a offrire uno spettacolo indegno.

Una sceneggiata in cui vale dire tutto il contrario di tutto pur di poter attaccare chi prende le decisioni, cioè il governo supportato dal Comitato tecnico scientifico” ha continuato l’esponente pentastellato. Tutto ciò, ha concluso, “fregandosene delle conseguenze per cittadini, medici e infermieri. Fregandosene del fatto che questo non farà altro che prolungare le restrizioni per tutti e causare sofferenza per molti altri. Chissà se domani il presidente si sveglierà ancora padre responsabile o zio ribelle. Lo scopriremo con la prossima velina sul pranzo di Natale o sui botti di Capodanno. Come se i problemi per i lombardi fossero veramente quelli”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply