DI MAIO USA IL PD PER PARARSI LE TERGA: “SE PERDIAMO MALE ADDIO COALIZIONE”

171

“Se perdiamo male addio coalizione”. In calce l’autografo di Luigi Di Maio. Semplicemente squallido! Il Ragazzo cerca di pararsi le terga ponendo sotto accusa l’Alleanza col Pd. E dice una stupidaggine allo stato puro!

Evidentemente il Giovanotto di Pomigliano non ha ancora capito che se oggi in Umbria il M5s e la coalizione perderanno male  la Colpa è innanzitutto Sua e delle Sue Scelte. Una Colpa – questa dell’Inesperto Giggino – che risiede soprattutto nell’aver favorito la smisurata crescita di Matteo Salvini attraverso la concessione di tutto quanto possa fare Propaganda. Una concessione di cui il Leader del Carroccio ha saputo approfittare durante l’anno di governo Gialloverde. Di Maio ha tollerato in silenzio nefandezze e scelleratezze del Socio di Governo fino al punto di avallarle. Il Capo Politico del M5s si è continuamente genuflesso al Leghista, tanto che – per evitarne il Processo sul Caso Diciotti – si è addirittura prostituito svendendo l’originaria anima del Movimento.

Scelte sbagliate che hanno fatto perdere ai Cinquestelle 6 milioni di voti in occasione delle Europee del Maggio scorso.

Detto papale papale, Di Maio ha tolto lo sprint al Movimento e lo ha privato di quella spinta propulsiva prodotta dalla speranza dei ceti deboli, quella stessa spinta che rendeva possibili i successi del vecchio Pci.

In poche parole, il Giovanotto ha sbagliato tutto e ha provocto la più grande catastrofe elettorale della Storia: 6 milioni di voti rottamati in pochi mesi E ancora lo tengono lì, il Mancato Chierichetto.. Misteri Pentastellati…

Se dunque in Umbria si perderà, la prima responsabilità sarà dei Cinquestelle e di quanti hanno posto – e mantenuto – il Ragazzo Vesuviano alla guida del Movimento.

Qualche anima misericordiosa dica a Beppe Grillo che non è più tempo di Apprendisti Stregoni. Per ridimensionare l’Oscurantismo dalle Radici Internazionali che sta inquinando la Cultura e il grado di Civiltà del Paese, per mettere Salvini in condizioni di non nuocere occorrono Stregoni Certificati dotati dei necessari attributi e non Perfettini di belle speranze alla Luigi Di Maio.

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.


TAG


Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *