Breaking News

ELEZIONI REGIONALI, DI MAIO ALLE PRESE CON IL NODO-EMILIA. IN GIOCO LA TENUTA DEL QUADRO POLITICO

Il quadro è chiaro e non lascia margini di dubbi. Sono fortissime le responsabilità che i Cinquestelle rischiano di assumersi se il loro ridimensionato Capo, Luigi Di Maio, non troverà il modo di accordarsi col Pd in Emilia-Romagna.

Correndo da soli i Cinquestelle si esporrebbero a un’altra legnata elettorale; correndo da soli i Cinquestelle danneggerebbero Stefano Bonaccini, il presidente uscente candidato del Pd, il Partito di cui sono Alleati al Governo; correndo da soli i Cinquestelle farebbero un altro enorme regalo a Matteo Salvini dopo quelli già fatti al Capo Leghista durante l’anno di Governo Lega-M5s; correndo da soli i Cinquestelle porrebbero una mina sotto il Governo e sotto la Legislatura; correndo da soli i Cinquestelle finirebbero col favorire la scalata al Governo nazionale del Centrodestra a trazione Meloni-Salvini.

Detto ciò – a conti fatti – se non riuscisse a scioglier il nodo-Emilia Luigi Di Maio rischierebbe di passare alla storia della Politica Italiana come il Signore dei Fallimenti, rischierebbe di essere ricordato come il Capo Politico riuscito a distruggere – nell’arco di un anno e qualche spicciolo – la Forza Politica di cui incautamente era stato posto alla guida.

Riflettete, riflettete, gente…

Ps. Avviso agli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dalla scrittura corrente sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. Amen!

Loading Facebook Comments ...

leave a reply