Breaking News

ESPLOSIONE A PARIGI, ANGELA FUORI PERICOLO RISCHIA L’AMPUTAZIONE DELLA GAMBA

Angela Grignano è uscita dal coma ma lotta per non perdere una gamba. La giovane originaria di Trapani rimasta ferita nell’esplosione avvenuta a Parigi, deve essere sottoposta a una nuova operazione, la terza, con la quale si cercherà di salvarle la gamba sinistra. I medici l’hanno risvegliata dal coma farmacologico in cui era tenuta e ha riconosciuto i familiari. “Ha capito quello che dicevamo”, racconta uno dei familiari. “I medici hanno ridotto i farmaci che la tenevano in coma farmacologico – dicono i parenti – si è svegliata e dà cenni di comprensione”.

La giovane Angela Grignano si è svegliata e riconosce i familiari. Oggi un nuovo intervento per salvare la gamba

Nella giornata di ieri la ragazza è stata trasferita in una struttura sanitaria specializzata in chirurgia vascolare, l’ospedale Tenon, sempre a Parigi, per un nuovo intervento mirato a ripristinare il flusso sanguigno nella gamba violentemente colpita dalla deflagrazione, l’arto che tuttora rischia di perdere. “Adesso i medici ci stanno prospettando una ricostruzione della gamba – avevano spiegato i familiari dopo la prima operazione – che in seguito alla deflagrazione è priva di gran parte del tessuto muscolare e ha un’irrorazione sanguigna limitata a un’arteria e per questo i medici stanno cercando di comprendere se il piede regge la pressione sanguigna”. Ieri la ragazza è già stata sottoposta a due differenti interventi chirurgici a una mano, che è stata totalmente recuperata, e alla gamba destra. “Per la mano i medici sono riusciti a salvare tutto, per la gamba la cosa è più complessa”, ha fatto sapere don Giuseppe Grignano, fratello di Angela e parroco di Castellammare del Golfo, da ieri a Parigi. Il racconto del fratello, don Giuseppe, a Parigi da ieri sera con i genitori. La giovane trasferita in un centro specializzato in chirurgia vascolare, dove i medici tentano di ripristinare il flusso sanguigno nell’arto compromesso. Trovata quarta vittima sotto le macerie dell’esplosione. Intanto sempre ieri il cadavere di una quarta vittima, una donna, è stato ritrovato sotto le macerie dell’edificio della rue Trevise. Il numero dei morti sale quindi a quattro, due vigili del fuoco e due donne, una turista spagnola e la vittima ritrovata oggi. I feriti sono una cinquantina, dieci dei quali n gravi condizioni.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply