F.1: Gp Portogallo. Mekies “Gli sviluppi dimostrano che la direzione è giusta”

"Una buona qualifica quella di oggi pomeriggio, in cui con Charles abbiamo ripetuto il piazzamento di due settimane fa, pur su un circuito e in condizioni climatiche molto differenti".

Breaking News

È soddisfatto Laurent Mekies, direttore sportivo della Ferrari, dopo il quarto tempo conquistato da Leclerc a Portimao che porta la Rossa in seconda fila. “Avevamo portato qui ulteriori aggiornamenti sulla SF1000 che hanno dato – per quello che abbiamo visto finora – qualcosa in più in termini di prestazione: niente di trascendentale, ne siamo perfettamente consapevoli, ma abbastanza per rimetterci nel pieno della lotta in quel gruppone alle spalle dei primi tre piloti in cui le differenze sono molto piccole – evidenzia ancora Mekies – È importante comunque che gli sviluppi ci confermino che stiamo andando nella direzione giusta. Vale per la parte finale di questa stagione ma, soprattutto, per la prossima. La squadra ha lavorato  bene, cercando di mettere i piloti nelle migliori condizioni possibili su una pista difficile e senza punti di riferimento come questa. Domani ci aspetta una gara piena di punti interrogativi, sia perché su questo tracciato non si è mai corso un Gran Premio sia perché le previsioni meteorologiche sono molto incerte”.
Leclerc, che ha eguagliato per la terza volta il suo miglior piazzamento in griglia di questa stagione, dopo il GP dell’Eifel e quello di Gran Bretagna, avrà inoltre la possibilità di partire con le gomme di mescola medium che sembrano le più adatte in configurazione gara. “Considerate le nostre difficolta’ con le mescole più soffici, abbiamo provato a passare il taglio di Q2 con le Medium in prospettiva della gara – prosegue Mekies – Charles ha trovato subito la giusta confidenza nel primo run ed è riuscito a centrare l’obiettivo e domani avrà così un’importante carta da giocarsi dal punto di vista della strategia”. Nota stonata il 15esimo posto di Vettel. “Sebastian era molto al limite dopo il primo tentativo e in queste situazioni diventa fondamentale il feeling del pilota: è per questo che ha preferito restare sulle Medium anche per il secondo ma non è riuscito a migliorarsi abbastanza da passare il turno e dovrà così partire dall’ottava fila”.
Loading Facebook Comments ...

leave a reply