Breaking News

FAKE NEWS IN CHAT, WHATSAPP LANCIA LA FUNZIONE VERIFICA FOTO

La versione beta di WhatsApp ha la  funzione che permette di verificare le immagini ricevute in chat e previene le fake news

Ancora una volta la piattaforma WhatsApp, si evolve  per salvaguardare le informazioni che vengono veicolate attraverso l’app. Il fenomeno delle fake news diventa sempre più virale e quindi pericoloso. WhatsApp ha quindi adottato un nuovo sistema per combatterlo. Nella versione beta sono presenti sia un motore di ricerca interno (che consente di fare ricerche sul web senza uscire da WhatsApp), sia la possibilità di eseguire una ricerca per immagini, e cioè di inserire una foto nella barra di ricerca in cui normalmente si scrivono le parole chiave per trovare ciò che ci interessa nel mare magnum della rete. Tale sistema permetterà quindi di verificare l’immagine. In pratica, se l’utente riceverà una foto, potrà caricarla poi su Google e verificarne le info in base ai risultati di ricerca ad essa associati.

A dare notizia di questa interessante novità ci ha pensato il sempre ben informato WABetaInfo, che in materia di versioni beta della piattaforma rimane il massimo esperto del web. Una interessante novità dunque in arrivo su WhatsApp che permetterà di contrastare sempre più il fenomeno della false notizie, ricordiamo infatti che anche in passato la piattaforma aveva introdotto un altro importante sistema per smascherare le false news, quello di mostrare l’icona dell’inoltro, proprio per far capire che il messaggio ricevuto fa parte di una serie di news circolate in rete, e quindi potenzialmente parte di una catena di Sant’Antonio. Novità anche per Android. Se siete in possesso di uno smartphone Pixel, qualsiasi modello esso sia, allora è arrivato per voi il momento di testare la versione beta di Android Q. Comunque niente paura, la versione definitiva arriverà poi per tutti, o quasi, i device Android, andiamo quindi a vedere quali sono le novità introdotte nel nuovo sistema operativo.

Tra le grandi novità presenti nel nuovo update c’è un grande occhio di riguardo verso la privacy. Una maggiore sicurezza per le app presenti sul device,  avremo infatti una sandbox dentro il sistema operativo. Nessuna applicazione esterna potrà accedervi. L’altra grande novità è Wi-Fi peer-to-peer per la connessione diretta ad altri dispositivi. Funzionerà come un WiFi Direct ma sarà più potenziato ed orientato alla Smart Home ed alla connettività diretta. Ci sarà poi un sistema antispamm, una sorta di app che blocca sul nascere le chiamate indesiderate, grazie ad un controllo incrociato dei dati. Le novità di Android Q non finiscono qui, e si concentrano anche sul comparto fotografico, migliorando quello base dei nostri smartphone. C’è infatti la funzione Ritratto con nuovi strumenti di editing. Per i video invece arriva finalmente  il codec opensource AV1, per vedere le app di streaming con la massima qualità e risparmiando tanti dati. Per quanto riguarda invece il backupt, verrà aggiunto il supporto alla crittografia.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply