Breaking News

FANNO ESPLODERE IL SUPERMARKET DI LORO PROPRIETÀ, MORTA LA CASSIERA E 4 VICINI DI CASA

Il proprietario: “Sapevo che la mia cassiera sarebbe morta, ho preferito lasciarla lì perché sapeva troppo”. È accaduto a Leicester, in Inghilterra, dove tre polacchi hanno distrutto il supermarket per intascare 300 mila sterline dall’assicurazione.  

 Tre menti folli uccidono cinque innocenti, incendiando il supermarket di proprietà, per una truffa assicurativa di 330.000 sterline. Un’esplosione devastante ha disintegrato un supermercato polacco a Leicester provocando  la morte di una dipendente  Viktorija Ljevleva, 22 anni  e dei poveri abitanti del primo piano Mary Ragoobeer, 46 anni, dei suoi due figli Shane, 18 anni e Sean, 17 anni, Leah Reek, 18 anni, la fidanzata di Shane. Scotty Ragoobeer, 15 anni, fratello di Shane e Sean, è stato salvato dalle macerie e sopravvissuto. Anche il passante Thomas Lindop, 56 anni, è stato gravemente ferito.

I tre assassini hanno utilizzato 26 litri di benzina per costruire un ordigno rudimentale che ha provocato una strage. La deflagrazione ha letteralmente “cancellato” il negozio. I proprietari Aram Kurd, 33 anni, Arkan Ali, 37 anni e Hawkar Hassan, 32 anni sono stati condannati all’ergastolo per “omicidio e cospirazione per commettere frodi”  dopo il verdetto della giuria, riunita in camera di consiglio  per 11 ore. Nel corso del dibattimento, i tre uomini non hanno mostrato alcuna emozione mentre i familiari delle vittime erano devastati dal dolore. Gli assassini erano pienamente consapevoli del fatto che la sig.ra Ljevleva, la loro cassiera sarebbe morta nell’esplosione.  “Ho preferito lasciarla morire, sapeva troppo”,  l’allucinante confessione di Aram Kurd uno dei tre proprietari-assassini. Le telecamere a circuito chiuso e le quelle del traffico alla fine hanno mostrato persone che fuggono dopo la violenta esplosione e le macerie che invadono la carreggiata mentre passano le macchine. Il filmato recuperato dalla polizia da un’azienda vicina ha mostrato che Ali sparava in aria tre giorni prima dell’esplosione. Altre immagini della stessa unità della tv CCTV, un giorno prima dell’incendio mostravano una mano che spostava nuovamente l’angolazione della telecamera.  Inoltre, Kurd è stato anche registrato su una telecamera di sicurezza mentre scappava dalla scena sul retro del negozio. È stato accertato che Ali Hassan e Ljevleva , la dipendente morta nell’incendio, hanno comprato 26 litri di senza piombo da una stazione di servizio il giorno prima dell’esplosione. Ali e Ms Ljevleva hanno anche acquistato rilevatori di fumo da B&Q e quattro litri di alcol bianco da Wilko. All’indomani della tragedia, Kurd ha anche rilasciato interviste ai media che descrivono come sia stato fortunato a sfuggire all’incendio. Ha detto: “Non riuscivo a respirare. Ovunque potessi vedere il fuoco, come se fossi dentro l’inferno”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply