“FATTORIE APERTE”, OGGI IN CAMPANIA LA 13ESIMA EDIZIONE

112

Oltre 300 Fattorie didattiche accoglieranno scolaresche e cittadini

Oggi appuntamento in Campania con la tredicesima edizione di “Fattorie Aperte”, promossa dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania. Nel corso della manifestazione, che gode del Patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale, le circa 300 Fattorie didattiche della Campania iscritte nell’Albo regionale accoglieranno scolaresche e cittadini con un articolato programma di iniziative, tra cui laboratori, percorsi didattici e attività ludiche. Un’occasione, soprattutto per i più giovani, per avvicinarsi e scoprire l’importanza del mondo rurale e i suoi prodotti, approfondire il legame tra settore primario, ambiente e salute e comprendere il ruolo dell’agricoltore quale custode del territorio. Fattorie Aperte si colloca nell’ambito del “Programma di educazione alimentare e orientamento dei consumi” dell’Assessorato all’Agricoltura. Si tratta, spiega una nota della Regione Campania, di una serie coordinata di azioni che coinvolgono ogni anno oltre 100mila cittadini: laboratori, concorsi, filmati, visite guidate, degustazioni, mostre tematiche ed eventi, con una particolare attenzione ai più giovani. L’obiettivo è quello di far riscoprire l’importanza del mondo rurale ed invitare ad una sana e corretta alimentazione attraverso l’adozione della Dieta Mediterranea e il consumo di prodotti tipici e certificati del nostro territorio. Le azioni rivolte a bambini e ragazzi si caratterizzano per l’approccio ludico ed interattivo ed evidenziano il legame che unisce ambiente, territorio, alimentazione e salute. Strumento imprescindibile del programma sono le 294 Fattorie Didattiche iscritte all’Albo della Regione Campania e, dunque, in possesso dei requisiti di eccellenza previsti dal disciplinare di adesione (Carta della Qualità). Le Fattorie ospitano ogni anno oltre 50mila visitatori e sono una testimonianza concreta della multifunzionalità dell’agricoltura che consente di riavvicinare due mondi solo apparentemente lontani: le città e i territori rurali.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *