FOOD: A ISCHIA FESTA CON CHEF STELLATI, FONDI PER ALBERGHIERO MATERA

143

Cibo, cultura e tradizione, intesa anche come trasmissione di conoscenze.

È tutto questo “Ischia Safari”, meeting gastronomico che diventa occasione per conoscere l’eccellenza enogastronomica italiana, regione per regione, aiutando anche la crescita di giovani chef. L’edizione 2019 della festa promossa da Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro, cuochi stellati isolani, sarà un viaggio nel gusto che metterà al centro dell’attenzione la bellezza, la ricchezza, il fascino e la magia del Belpaese raccontato attraverso il cibo. La regione e la città protagoniste quest’anno sono la Basilicata e la città dei Sassi, Matera, capitale europea della cultura 2019 gemellata con Ischia.La onlus Ischia Saperi e Sapori, organizzatrice di “Ischia Safari”,quest’anno ha scelto di destinare il ricavato del Gala Dinner del 15 settembre nell’albergo Regina Isabella e della festa del 16 settembre al parco termale Negombo all’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione Antonio Turi di Matera. Anche questa volta il supporto al mondo della ristorazione offrendo un periodo di studio, ricerca e formazione a studenti meritevoli del settore e l’acquisto di attrezzature utili per la scuola “adottata”. Di Costanzo e Palamaro hanno scelto chef, pizzaioli, pasticcieri e artigiani del gusto che anche quest’anno hanno voluto dare il loro contributo, da Andrea Berton (‘Ristorante Berton’ di Milano), ad Andrea Aprea (‘Vun’ di Milano), i fratelli Cerea (‘Ristorante da Vittorio a Brusaporto’, Bergamo), Domenico Stile (‘Enoteca La Torre a Villa Laetitia’, Roma), Emanuele Petrosino (‘Ristorante I Portici’ di Bologna), Francesco Sposito (‘Taverna Esti’a’ a Brusciano, Napoli), Gaetano Trovato (‘Arnolfo’, Colle di Val d’Elsa, Siena), Giancarlo Morelli (‘Pomiroeu’, Seregno, Monza), Jean Christophe Ansanay Alex (l’Auberge de L’Ile Barbe, Ile Barbe, Lyon), Pino Cuttaia (‘Ristorante La Madia’, Licata, Agrigento), Vitantonio Lombardo (‘Ristorante Vitantonio Lombardo’, Matera), Andrea Migliaccio e Manuel Conti (L’Olivo – Hotel Capri Palace, Anacapri). Nella festa al parco, saranno oltre 200 professionisti tra chef, pizzaioli e pasticcieri a soddisfare il palato dei presenti, che, come spiega Palamaro “contribuiranno a raccogliere, col ricavato dei tickets, fondi che saranno destinati all’istituto Turi”. “Noi vorremmo che Ischia si proponesse come una sorta di centro di promozione e valorizzazione delle eccellenze dell’enogastronomia italiana – argomenta Di Costanzo – i prodotti della nostra terra sono, assieme ai nostri monumenti e alla nostra cultura, il migliore biglietto da visita per quanti ogni anno ci onorano della loro presenza”.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *