GeVi Napoli, a Ravenna per non sbagliare di nuovo

Azzurri reduci dall’enorme spreco di Ferrara, Sacripanti: “Dobbiamo crescere”

Breaking News

Tuoni e fulmini, tempesta implacabile, anche qualche cazzotto sulla panca, probabilmente. Non ci è difficile immaginare Pino Sacripanti nello spogliatoio appena chiuso il match di Ferrara, con una squadra incapace di attaccare come di difendere per tre lunghi minuti in cui Panni è stato posseduto dallo spirito di Spanoulis, memore della finale di Eurolega che il greco si prese di forza ribaltando il Real Madrid.

Al PalaCosta, la GeVi Napoli ha l’esame di recupero del brutto debito rimediato nel finale del match di mercoledì, con Mayo ancora a referto ma ancora difficilmente sul parquet, nonostante stia intensificando gli allenamenti per essere nuovamente a disposizione del coach canturino che ha presentato così il prossimo impegno: “Ci aspetta una partita molto difficile su un campo davvero ostico. Abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita, dovremo essere bravi a recuperare le energie dopo pochi giorni dall’incontro infasettimanale con Ferrara. Il nostro obiettivo deve essere quello di proseguire il nostro processo di crescita intravisto a Ferrara ma dobbiamo essere bravi a tenere il controllo della gara per tutti i 40 minuti, senza cali di concentrazione.”

 

L’AVVERSARIO

Ravenna viene da una stagione eccellente in cui solo il forzato stop causato dal covid-19 ha posto fine alle aspirazioni di salto nella massima categoria. Al centro delle polemiche estive il presidente Roberto Vianello, prima deluso dal non essere stato chiamato in causa prima di Torino per un’eventuale promozione, poi pronto a declinare la successiva offerta pervenutagli dalla LBA. Come tante altre compagini, il sodalizio giallorosso ha operato un forte taglio al budget, perdendo uomini di spessore come Charles Thomas, finito a Scafati, ma ha comunque allestito un roster di tutto rispetto, con i due USA che annoverano già esperienze nei massimi campionati europei come Germania ed Israele, per quanto riguarda Samme Givens, a cui aggiungere Adriatic League, Turchia e Polonia, relativamente a Ra’ Shad James. Agli ordini di un martello come coach Cancellieri, la cui verve è addirittura divenuta virale in certi frangenti della scorsa stagione, c’è un gruppo d’italiani che è annoverabile tra i migliori del girone rosso: non servono presentazioni per la carriera, con punte in Eurolega, di Daniele Cinciarini, fratello maggiore di Andrea che milita nell’Olimpia Milano; con l’esperta guardia, un passato in maglia Air Avellino, ben si sposa l’esperienza di Maspero e Denegri, entrambi stakanovisti della categoria, senza dimenticare i chili ed i centimetri di Simioni e la saggia regia, dalla panca, di Marco Venuto.

Non è un caso che James segni 16.7 punti di media e 13.7 ne fatturi l’altro USA Givens: la presenza di Cinciarini, e la sua mano sempre calda, rappresentano un ulteriore rebus da risolvere per le difese avversarie.

 

L’ULTIMO PRECEDENTE

Semplicemente non c’è; quella tra OraSí Ravenna e GeVi Napoli è una sfida inedita.

La palla a due è prevista per domani alle ore 18, sotto la direzione dei signori Valleriani di Ferentino, Wasserman di Trieste e Gagno di Spresiano (Treviso); il match potrà essere visto dagli abbonati LNP sul portale LNP Pass o, in alternativa, in differita sulla tv ufficiale del Napoli Basket TeleCapri Sport, al canale 74 del digitale terrestre. Sarà, inoltre, possibile seguire gli aggiornamenti del match sulla pagina Facebook del Napoli Basket.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply