Breaking News

GEVI NAPOLI, L’IMPRESA È SERVITA: GRINTA E CUORE PER BATTERE TORINO

La GeVi Napoli trionfa 64-57 sulla Reale Mutua Torino, grazie ai 17 punti di Terrence Roderick.

Grande impresa per la Generazione Vincente Napoli Basket che, in un giovedì da cena a sacco, fa un sol boccone la Reale Mutua Torino (64-57), al termine di una gara incredibile per l’intensità messa in campo dalle due squadre per 40’. 4 uomini in doppia cifra per la squadra di coach Sacripanti, con 17 punti di Roderick e 12 per Sherrod, Monaldi e Chessa. Una vittoria importante per la Gevi che rilancia le sue ambizioni per la lotta playoff, distanti 2 punti.

Super  partenza della Gevi che al 2’ è avanti con i canestri dei due americani, Sherrod e Roderick, con il secondo che dopo 5’ commette due falli in rapida successione, costringendo coach Sacripanti al cambio. Entra Mastellari che non fa rimpiangere la stella partenopea con una tripla che vale il 10-6 che diventa 13-6 al 6’, massimo vantaggio. Torino si riavvicina con Pinkins e Cappelletti, ma alla prima sirena sono i locali a condurre 15-11. Il secondo quarto si apre con la tripla di Erkmaa che infiamma il PalaBarbuto (18-13). La Reale Mutua si rifà sotto (21-20 al 15’), ma Napoli riesce a rispondere colpo su colpo con la difesa e la fisicità imposta da coach Sacripanti che schiera contemporaneamente Sherrod e Iannuzzi. Al 20’ il punteggio è di 35-31 in favore della Gevi.

Il primo canestro della ripresa porta la firma ospite, che alza notevolmente il ritmo in difesa. Infatti, nel terzo quarto, a sbloccare la situazione per la Gevi è sherrod dopo 2’:42” (37-33), che non riesce a trovare continuità in attacco, costringendo il coach azzurro a chiedere il il timeout. Quando si torna in campo è ancora il lungo azzurro Sherrod a togliere le castagne dal fuoco (37-33 al 23’). Si fatica a realizzare da ambo le parti, ma la Gevi riesce ad incrementare il vantaggio con Roderick e Sherrod al 29’ per il nuovo massimo vantaggio (45-37). Torino accorcia con Campani e al 30’ il punteggio è di 45-42 per gli azzurri. Il quarto finale è da vivere ancora una volta tutto d’un fiato: Torino trova il pareggio con Marks al 32’, e poi il vantaggio con la tripla di Bushati, che vale il primo vantaggio ospite della partita (45-48 al 34’). Monaldi non ci sta e firma la tripla del 48-48 e un minuto più tardi Roderick il nuovo vantaggio (51-48 al 35’). Iannuzzi commette 4º e 5º fallo in pochi secondi, con Pinkins che realizza il -1 con un gioco da 3 (52-51 al 37’), ma Roderick, Monaldi e Sherrod rispondono con un break di 7-1 a 2’ dalla fine, che fa esplodere nuovamente il palazzo di Fuorigrotta (59-52). Torino non si arrende e torna a -4 con Alibegovic quando mancano 50” alla fine, ma Chessa firma la tripla che chiude la partita sul 64-57 e fa iniziare la festa al PalaBarbuto.

GENERAZIONE VINCENTE NAPOLI BASKET- REALE MUTUA TORINO 64-57 (15-12, 20-19, 10-11, 19-15)

Napoli: Guarino ne., Chessa 12, Iannuzzi 2, Spizzichini, Roderick 17, Mastellari 6, Erkmaa, Sherrod 12, Monaldi 12, Klačar ne. All. Sacripanti

Torino: Jakimovski ne., Bushati 6, Campani 6, Traini 2, Toscano 3, Cappelletti 8, Diop 9, Cassar, Alibegovic 9, Pinkins 9, Marks 5. All. Cavina

Loading Facebook Comments ...

leave a reply