Breaking News

GIORNATA DELL’EDUCAZIONE FINANZIARIA, A NAPOLI OLTRE 300 GLI STUDENTI

La giornata è stata promossa dall’ ABI e UBI Banca nell’ambito del Festival della Sostenibilità

Oltre trecento studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Napoli e Provincia hanno partecipato alla Giornata dell’educazione finanziaria “EconomiAscuola – Lo spreco illogico” che FEduF, la Fondazione per l’Educazione finanziaria e al Risparmio costituita dall’ABI e UBI Banca hanno promosso nell’ambito del Festival della Sostenibilità 2019 in collaborazione con ASviS. La mattinata di lavoro presso il Centro Congressi dell’Università degli Studi di Napoli Federico II è iniziata con l’introduzione di Roberto Vona, direttore del Dipartimento Economia, Management, Istituzioni Università degli Studi di Napoli Federico II, sull’uso consapevole del denaro e i principali concetti di cittadinanza economica, seguita dal Dibattito con le Istituzioni “Il valore dell’educazione finanziaria per i cittadini di domani” al quale hanno partecipato Lucia Fortini, assessore all’Istruzione della Regione Campania, Antonio Cinque, direttore della Banca d’Italia, sede di Napoli, e Alberto Pedroli, responsabile Macro Area Territoriale Sud di UBI Banca. Al centro dell’iniziativa, aperta anche agli studenti dell’Ateneo, la conferenza-spettacolo “Lo spreco illogico” a cura dei divulgatori scientifici di Taxi 1729, che ha accompagnato i presenti in un viaggio alla scoperta dei nostri più antichi automatismi di giudizio e decisione sulle scelte economiche e di consumo nel tentativo di comprendere cosa, a livello inconscio, rende difficile ad ognuno di noi intraprendere un percorso orientato allo sviluppo sostenibile e cosa invece potrebbe aiutarci. “Lo scopo dell’incontro – commenta Giovanna Boggio Robutti – Direttore Generale della FEduF – è presentare ai ragazzi il meccanismo delle scelte, in particolare quelle economiche, evidenziando alcune trappole cognitive nelle quali è facile cadere e illustrare concetti di educazione finanziaria e sostenibilità attraverso percorsi di logica, matematica e psicologia cognitiva e comportamentale”. “Lavoriamo insieme alle istituzioni del territorio per diffondere tra i giovani una nuova cultura di cittadinanza sempre più votata alla sostenibilità ambientale, economica e sociale e per favorire la nascita di modelli di partnership per la creazione di valore condiviso”, spiega Alberto Pedroli. “Attraverso una divisione dedicata – dichiara Vincenzo Algeri, responsabile Area UBI Comunità – UBI Banca ha avviato diversi progetti a livello nazionale e collabora con Asvis e FEduF, con l’obiettivo di offrire strumenti ai giovani per effettuare scelte di consumo responsabili e, di conseguenza, per garantire uno sviluppo economico sostenibile nel lungo periodo”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply