GIORNATA DELL’EDUCAZIONE FINANZIARIA, A NAPOLI OLTRE 300 GLI STUDENTI

110

La giornata è stata promossa dall’ ABI e UBI Banca nell’ambito del Festival della Sostenibilità

Oltre trecento studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Napoli e Provincia hanno partecipato alla Giornata dell’educazione finanziaria “EconomiAscuola – Lo spreco illogico” che FEduF, la Fondazione per l’Educazione finanziaria e al Risparmio costituita dall’ABI e UBI Banca hanno promosso nell’ambito del Festival della Sostenibilità 2019 in collaborazione con ASviS. La mattinata di lavoro presso il Centro Congressi dell’Università degli Studi di Napoli Federico II è iniziata con l’introduzione di Roberto Vona, direttore del Dipartimento Economia, Management, Istituzioni Università degli Studi di Napoli Federico II, sull’uso consapevole del denaro e i principali concetti di cittadinanza economica, seguita dal Dibattito con le Istituzioni “Il valore dell’educazione finanziaria per i cittadini di domani” al quale hanno partecipato Lucia Fortini, assessore all’Istruzione della Regione Campania, Antonio Cinque, direttore della Banca d’Italia, sede di Napoli, e Alberto Pedroli, responsabile Macro Area Territoriale Sud di UBI Banca. Al centro dell’iniziativa, aperta anche agli studenti dell’Ateneo, la conferenza-spettacolo “Lo spreco illogico” a cura dei divulgatori scientifici di Taxi 1729, che ha accompagnato i presenti in un viaggio alla scoperta dei nostri più antichi automatismi di giudizio e decisione sulle scelte economiche e di consumo nel tentativo di comprendere cosa, a livello inconscio, rende difficile ad ognuno di noi intraprendere un percorso orientato allo sviluppo sostenibile e cosa invece potrebbe aiutarci. “Lo scopo dell’incontro – commenta Giovanna Boggio Robutti – Direttore Generale della FEduF – è presentare ai ragazzi il meccanismo delle scelte, in particolare quelle economiche, evidenziando alcune trappole cognitive nelle quali è facile cadere e illustrare concetti di educazione finanziaria e sostenibilità attraverso percorsi di logica, matematica e psicologia cognitiva e comportamentale”. “Lavoriamo insieme alle istituzioni del territorio per diffondere tra i giovani una nuova cultura di cittadinanza sempre più votata alla sostenibilità ambientale, economica e sociale e per favorire la nascita di modelli di partnership per la creazione di valore condiviso”, spiega Alberto Pedroli. “Attraverso una divisione dedicata – dichiara Vincenzo Algeri, responsabile Area UBI Comunità – UBI Banca ha avviato diversi progetti a livello nazionale e collabora con Asvis e FEduF, con l’obiettivo di offrire strumenti ai giovani per effettuare scelte di consumo responsabili e, di conseguenza, per garantire uno sviluppo economico sostenibile nel lungo periodo”.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *