Breaking News

Il cuore immenso di Napoli, file all’Ospedale Cardarelli per donare sangue

Al nosocomio napoletano raccolte 300 sacche di sangue in appena 3 giorni

Napoli risponde così alla mancanza di sangue denunciata dai sanitari in questi giorni. In fila per donare al Cardarelli, raccolte 300 unità in 3 giorni. Manca il sangue: andate a donare. La risposta dei campani non si e’ fatta attendere. La scorsa settimana, le ‘banche del sangue’ avevano segnato una diminuzione dei donatori e un rosso spaventoso: -666 unità di plasma. Una differenza negativa che aveva, di fatto, esaurito le scorte con conseguenze negative e potenzialmente pericolose per i malati che hanno bisogno delle trasfusioni.

Nel centro trasfusionale dell’ospedale Cardarelli, in due giorni, la media giornaliera di donatori è stata di 100 persone. “Nei giorni normali sono circa 20 i donatori – dice Michele Vacca, direttore della Medicina trasfusionale – La scorsa settimana, erano tre al giorno”. Da solo, il centro del Cardarelli ha raccolto 300 unità di sangue, che, però, non basta mai. Vacca lancia un appello: “Non fermatevi, continuate a donare”. I percorsi sono assolutamente sicuri, distanti dai reparti dove ci sono i malati “come è sempre stato”.

A breve saranno attivate dai centri trasfusionali linee telefoniche dedicate per prenotare la propria donazione, così da evitare di creare code e non dover aspettare troppo il proprio turno. Tra i primi ad aderire all’appello gli operai della Whirlpool Napoli, fabbrica a rischio dismissione. Oggi in sette hanno donato al centro trasfusionale dell’Ospedale del Mare. Appuntamento alle 8 in fabbrica, a via Argine, dove una navetta, messa a disposizione dalla Asl Napoli 1, ha accompagnato i donatori al centro e dopo li ha riportati indietro. “Ma è solo l’inizio – fa sapere Vincenzo Accurso, uno degli operai – stiamo raccogliendo altre adesioni”. Al centro trasfusionale, sono arrivati indossando la maglia simbolo della loro vertenza “Whirlpool Napoli non molla”, una è stata regalata ai vertici della struttura, un’altra rimarrà esposta nel reparto.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply