Il Napoli all’attacco per sognareil colpo all’Olimpico

Osimhen si riprende la scena, torna acnhe Lozano

Breaking News

Un’altra sfida in trasferta, dopo la bella vittoria con il Milan e il pari con il Sassuolo. Il Napoli ci riprova all’Olimpico di Roma e non sarà affatto facile..

Osimhen, dal primo minuto assieme a Lorenzo e Insigne. Eppoi, Hirving Lozano, dalla panca, una manciata di minuti per rimettersi al centro del Napoli, dopo oltre un mese di assenza. Domani c’è la Roma, altro snodo per la stagione azzurra, spesso sull’ottovolante ma che ora entra nel vivo. Poco più di dieci giornate alla fine della fiera, in generale del ciclo post Sarri costruito da De Laurentiis e Giuntoli, con qualche luce (la Coppa Italia vinta la scorsa estate), in mezzo a investimenti sbagliati, scelte sbagliate, l’ammutinamento, il saluto ad Ancelotti, l’era Gattuso che si va a chiudere entro un paio di mesi. Ma la Champions, complice la pandemia che ha quasi imposto la poca continuità alle migliori del campionato, è ancora lì. E paradossalmente il Napoli arriva al volatone con più marce da ingranare rispetto alle altre.
 
E poi, oltre a Osimhen e Insigne, rientra il messicano, quasi certamente a gara in corso contro i giallorossi. Tredici reti, tre assist, una marea di partite spaccate a metà, il trascinatore del Napoli anche in tempi di magra. Per la sua prima, negativa, stagione, è stato anche deriso, da più parti. Un pacco, insomma. Poi, la scintilla, con il nuovo corso di Gattuso, con gli allenamenti. Ora Lozano, con Insigne il migliore della stagione azzurra, piace, oltre a Gattuso, anche a Sarri e Allegri, i due candidati con il pedigree da esposizione nell’elenco personale di De Laurentiis, che disegna il prossimo Napoli. La Champions, con i suoi bonifici, è essenziale. E quindi, testa all’Olimpico, alla Roma, con il tridente che Gattuso avrebbe voluto schierare e quasi mai potuto permettersi.
Alla vigilia di Roma-Napoli, il tecnico giallorosso, Paulo Fonseca ha presentato in conferenza stampa la sfida dell’Olimpico.
“Siamo pronti – ha detto il tecnico portoghese-  abbiamo gestito alcuni calciatori. Non voglio alibi, la squadra deve essere motivata. Mi aspetto una buona prestazione. Il Napoli? Non mi piace parlare della altre squadre, so che sono una squadra che ha battuto il Milan, per me sono una delle più forti in Italia. È una squadra che vuole avere iniziativa e che difende molto bene”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply