Breaking News

IL “NERO” DAL CUORE AZZURRO MANDA IL CHIEVO IN B, KOULIBALY SUPERSTAR

Al “Bentegodi” il Napoli batte per 1-3 il Chievo, i veronesi salutano la seria A dopo 11 anni

Al “Bentegodi”, il Napoli batte per 1-3 il Chievo, decretando così la retrocessione dei veneti dopo 11 stagioni in Serie A. I gialloblu non sono mai riuscito a creare occasioni, così come durante tutto il campionato non sono riuscito a entrare nella lotta per la salvezza. Nel primo tempo nemmeno gli azzurri giocano bene, la loro manovra è lenta e prevedibile, nonostante il centrocampo tecnico schierato, formato da Zielinski e Ruiz. I partenopei riescono a sbloccare il risultato solo grazie a un calcio da fermo. Al 15esimo Koulibaly salta più alto di tutti su calcio d’angolo, battendo Sorrentino sul primo palo. I ragazzi di Ancelotti nella ripresa giocano con più brio, trovando al 64esimo il meritato raddoppio. Dopo aver fallito un’occasione a tu per tu con il portiere un paio di minuti prima, Milik da fuori piazza il mancino all’angolino, battendo per la seconda volta Sorrentino. A 9’ dal 90esimo arriva anche il tris. Sempre Koulibaly su calcio d’angolo, ma questa volta con di potenza e non di testa. Il senegalese realizza la sua prima doppietta in carriera, e la seconda della stagione per un centrale dopo quella di Demiral, sempre con il Chievo. A fine partita arriva il gol del Chievo con Cesar. Anche questo su calcio d’angolo e di testa. A Verona non c’è storia, gli azzurri consolidano ulteriormente il secondo posto, mentre il Chievo finisce in Serie B dopo una stagione terribile.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply