Breaking News

Il nuovo sindaco di Napoli Gaetano Manfredi: “Sfida grande ma siamo pronti”

La sfida che abbiamo davanti é grande, però abbiamo la forza dell’ottimismo. Noi ci siamo e Napoli ritorna a essere protagonista in Italia e in Europa. Non siamo più quelli che si lamentano, siamo quelli che vogliono le opportunità

 

Lo ha detto il nuovo sindaco di Napoli Gaetano Manfredi nel corso della conferenza stampa organizzata nella sede del suo comitato elettorale. “Senza la ripartenza del Sud, l’Italia non può affrontare la sfida della post pandemia, dimostreremo che siamo all’altezza delle migliori città europee. Lo faremo assieme alla Regione, al Parlamento che dovrà sentirsi responsabile di Napoli della Campania e del Mezzogiorno, e anche insieme al Governo, perché la sfida è di tutti” prosegue l’ex rettore dell’Università Federico II. “Abbiamo lavorato con grande serietà dall’inizio, sappiamo che per affrontare i problemi bisogna conoscerli e poi affrontarli con grande concretezza – afferma ancora Manfredi -. Affronteremo la sfida del debito pubblico, delle infrastrutture, del Pnrr, dello sviluppo. Rappresenteremo la Napoli della sofferenza e dello sviluppo, lo faremo guardando al futuro. Metteremo in campo una giunta di alto livello con il meglio che la città può dare, serve una crescita condivisa e collettiva, non è possibile un’Italia a due velocità”.

 

Sull’ampio consenso riscontrato, Manfredi è quasi stupito. “È un risultato che non ci aspettavamo nemmeno nelle più rosee aspettative, Napoli ha chiaramente detto “noi vogliamo voltare pagina”. Non siamo solo la città pizza e mandolino, quelli che cantano e ballano. Siamo all’altezza dell’Italia, dell’Europa e del mondo. Si apre una nuova stagione di cui siamo orgogliosi: d’ora in poi Napoli e la Campania saranno seduti ai tavoli istituzionali con grande forza e coesione. Finito il tempo in cui Napoli viene messa da parte, avremo grande affidabilità e grande reputazione e costruiremo un grande futuro per Napoli e per l’Italia”.

 


 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply