Breaking News

Il petrolio va giù i benzinai non si adeguano, esposto del Codacons a 104 Procure

Il crollo petrolio è ai minimi degli ultimi 17 anni, denuncia il Codacons, ma non si è riflesso su quello di benzina e gasolio 

Il prezzo del petrolio va a picco ma le pompe non si adeguano e allora il Codacons ha annunciato che presenterà oggi un esposto per i possibili reati di aggiotaggio e manovre speculative su merci. “Sui listini di benzina e gasolio praticati alla pompa sono in atto pesanti speculazioni, che finiranno ora al vaglio di 104 Procure della Repubblica di tutta Italia”. “L’emergenza coronavirus ha portato ad un crollo del petrolio, le cui quotazioni hanno oramai raggiunto i livelli minimi da 17 anni attestandosi oggi poco sopra i 20 dollari al barile – spiega il Codacons -. Una diminuzione delle quotazioni che dura da settimane, ma che non ha avuto ripercussioni sui prezzi dei carburanti alla pompa: a fronte di un calo del greggio attorno al -60% dall’inizio dell’emergenza, benzina e gasolio sono calati appena del -6%”.

“I listini della benzina presso i distributori devono calare di almeno 25 centesimi di euro, e c’è margine per una riduzione di 15 centesimi per il gasolio – prosegue l’associazione -. Il mancato ribasso rappresenta una possibile speculazione a danno dei consumatori, e pertanto abbiamo deciso di coinvolgere 104 Procure della Repubblica di tutta Italia affinché avviino indagini per le possibili fattispecie di aggiotaggio e manovre speculative su merci”. La rete di distribuzione dei carburanti corre ai ripari. Con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che venerdì hanno chiuso in leggero calo, nel fine settimana Tamoil ha ridotto di 1 centesimo i prezzi raccomandati di benzina e diesel. Prosegue la lenta discesa dei prezzi praticati sul territorio che recepiscono progressivamente i tagli delle compagnie. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi Carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è a 1,468 euro al litro (rispetto a 1,474 di venerdì), con i diversi marchi compresi tra 1,462 e 1,495 euro/litro (no logo 1,459).

Il prezzo medio praticato del diesel self è a 1,355 euro/litro (venerdì 1,361), con le compagnie tra 1,351 e 1,382 euro/litro. Quanto al servito, per la verde il prezzo medio praticato e’ a 1,621 euro/litro (venerdi’ 1,627), con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,581 e 1,706 euro/litro (no logo 1,516), mentre per il diesel la media e’ di 1,510 euro/litro (1,516 il livello rilevato venerdi’), con i punti vendita delle compagnie compresi tra 1,474 e 1,602 euro/litro (no logo 1,403). Infine, il Gpl va da 0,601 a 0,618 (no logo 0,60). 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply