Breaking News

Il viaggio musicale di Vo’ on the Folks arriva in Africa

La terza serata dalla XXVIII edizione del festival diretto da Paolo Sgevano presenta due concerti: attesi a Brendola Cheikh Sadibou Fall e Jo Choneca

Sabato 2 marzo alla Sala della Comunità di Brendola (Vicenza) va in scena un doppio concerto con Jo Choneca e Cheikh Sadibou Fall, per la XXVIII edizione di Vo’ on The Folks. Dopo le esibizioni della band ungherese Sondorgo, del percussionista cubano Ernesttico e dell’artista moldava Violeta Grecu, il terzo atto dell’edizione 2024 di Vo’ on the Folks presenta un doppio spettacolo con la musica del continente africano. Un viaggio tra suoni, tradizioni, ritmi e culture dello sconfinato patrimonio musicale dell’Africa.

Ad aprire la serata, alle ore 21, toccherà al musicista senegalese Cheikh Sadibou Fall. Nato a Dakar in una famiglia religiosa appartenente alla confraternita Khadre, all’età di 4 anni Cheikh Sadibou Fall inizia lo studio delle percussioni utilizzate nei rituali e a 7 anni ne diventa il solista all’interno della dahara “Daru salam”. Qualche tempo dopo diventa djembé-solista del Balletto Djembé Rythme di Guediawaye e anche nel gruppo Bakh Yaye, con il quale incide il suo primo disco dal titolo “Ndioukel“. Parallelamente approfondisce lo studio della kora con i maestri Amadou Fall e Soriba Kouyate (già al fianco di Youssou N’Dour, Salif Keita e Peter Gabriel). Nel luglio 2015 esce il suo primo disco solista con il progetto Kora Beat dal titolo “Afrique Unite” e quattro anni dopo il secondo lavoro, “Yakar”. Nell’arco di questi anni con Saba Anglana, viene invitato in Kenya da AMREF, poi a Addis Abeba e al festival internazionale FIDO in Burkina Faso, insieme alla compagnia SOWILO.

Il secondo concerto vede protagonista, invece, il cantautore mozambicano Jo Choneca in trio con il bassista tunisino Yussef Kafel e il percussionista cubano Leivy López Guibert. Originario di Beira, Jo Choneca proviene dalla tradizione della marrabenta, uno stile popolare di musica da ballo che combina i ritmi di danza del Mozambico con la musica popolare portoghese. Inizia a suonare sin da bambino con il gruppo tradizionale Nyacha con il quale va in tour in Europa e Asia. Ogni sua esibizione è una ventata di freschezza ed energia con un mix di stili e ritmi afro, pop, funk e reggae che fusi tra loro danno origine a un sound eclettico e originale. Residente ormai da alcuni anni in Italia, a Genova, dopo diverse tournée internazionali si è concentrato sulla carriera da solista con un repertorio di brani originali in portoghese, italiano, inglese e in lingua bantu. Nei suoi tour Jo Choneca raccoglie fondi a sostegno delle popolazioni del suo Paese colpite da cicloni e alluvioni che hanno devastato Beira e le coste del Mozambico dal 2019 al 2021. Fenomeni che una volta si ripetevano ogni 10 anni e che ora, invece, arrivano con grande frequenza, sommandosi all’innalzamento del livello degli oceani.

Organizzato dalla Sala della Comunità di Vo’ di Brendola e Frame Evolution, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Brendola e la Banca delle Terre Venete, il “Vo’ on the Folks” rappresenta uno spazio privilegiato per la riscoperta e la tutela di preziose tradizioni da conservare e tramandare, rilette in chiave contemporanea. La XXVIII edizione del festival diretto da Paolo Sgevano si concluderà sabato 16 marzo con l’esibizione delle Green Clouds, le cinque fate della musica celtica.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply