Breaking News

IN PIAZZA DEL PLEBISCITO I NUOVI TRENI REGIONALI “ROCK E POP”

Più comodi, più sostenibili e più accessibili, i convogli sono attualmente in costruzione in due stabilimenti italiani ma i primi esemplari sono già sottoposti alle prove tecniche per l’omologazione nel circuito di Velim in Repubblica Ceca. I cittadini campani hanno potuto visitare i nuovi Rock e Pop nel villaggio Trenitalia installato da giovedì in piazza del Plebiscito, a Napoli, nel corso di un road show, il tredicesimo in Italia, per mostrare cabine di guida, sedili, monitor di bordo, portabici e tutti gli altri dettagli dei nuovi treni. “Questi sono i mezzi che accompagneranno i pendolari italiani per i prossimi 30 anni – ha spiegato Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia -. Sono treni affidabili, che consentiranno di raggiungere le migliori performance in termini di puntualità. E, soprattutto, hanno il 95% di materiale riciclabile, che li rende i più green d’Europa”.

Arriveranno in Campania nei primi mesi del 2020 i nuovi treni regionali Rock e Pop di Trenitalia presentati stamattina a Napoli.

Rock e Pop inizieranno a circolare già nella primavera del 2019 nelle regioni italiane che hanno già sottoscritto dei contratti di servizio di lunga durata con Trenitalia. Per la Campania, bisognerà attendere la sottoscrizione di un nuovo accordo prima di vedere circolare i due innovativi modelli. “Confidiamo di sottoscriverlo a marzo 2019 – ha assicurato Luca Cascone, presidente della Commissione trasporti del Consiglio regionale campano – così da far arrivare i nuovi treni già nei primi mesi del 2019. Entro i prossimi 4 anni, grazie anche ai treni Jazz (13 già in circolare e 11 in arrivo, ndr), la flotta media di Trenitalia in Campania si abbasserà da 30 a 11 anni”. Ha parlato di “svolta positiva per la Campania” anche il vicesindaco di Napoli, Enrico Panini, che ha annunciato come i nuovi treni Rock e Pop, insieme ai convogli Jazz “miglioreranno anche il trasporto lungo la tratta Napoli-Campi Flegrei”.

Interamente Made in Italy, il treno Rock ha 5 carrozze e può trasportare fino a 656 passeggeri a una velocità massima di 160 km/h e i consumi a passeggero chilometro sono ridotti del 30% rispetto ai più recenti veicoli circolanti in Italia. È green per la riduzione dei consumi anche il convoglio Pop, che può ospitare fino a 530 persone sempre a 160 km/h di velocità massima. Più sicuri grazie alla videosorveglianza a bordo, i treni regionali di ultima generazione Trenitalia sono anche high-tech con wi-fi a bordo e più accessibili per le persone con disabilità. “Il grande obiettivo da qui a 5 anni – ha detto l’ad di Fs Italiane, Gianfranco Battisti – è invertire il paradigma italiano verso gli standard europei, dove il 60% dei cittadini usa mezzi pubblici e il 40% privati. In Italia è il contrario e in Campania solo il 10% usa mezzi pubblici. Oggi le Regioni hanno una rinnovata sensibilità e questo, unito agli investimenti previsti nel nuovo piano industriale, ci consentirà di ridurre il deficit qualitativo col resto d’Europa. Sarà un grande salto di qualità a vantaggio dei pendolari”. 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply