Breaking News

“INCONTRI INTERNAZIONALI DI SORRENTO”, AL VIA IL 10 APRILE CON LA FAMIGLIA DE SICA

La 41esima edizione degli “Incontri” inaugurata dalla famiglia De Sica: al centro il cinema tedesco

GIi “Incontri internazionali del Cinema di Sorrento” si terranno dal 10 al 14 aprile nella cittadina costiera, in provincia di Napoli. Anche quest’anno le 5 giornate di lavori vedranno alternarsi eventi, incontri con autori e protagonisti, tavole rotonde, panel con ospiti, proiezioni e anteprime. Attesi a Sorrento anche numerosi ospiti, tra cui Christian De Sica, Doris Dörrie, Pupi Avati, Dario Argento, Lino Banfi, Anne Kenis, Markus Goller, Yasemin Samdereli. Fulcro di questa edizione degli Incontri sarà la Germania, la cui cinematografia sarà omaggiata a Sorrento anche con una retrospettiva dedicata alle protagoniste del cinema tedesco, ‘Frauenfilm-Registe’, realizzata in collaborazione con il Goethe Institute. Saranno presentati a Sorrento: ‘The Water Inside’, alla presenza della regista Isabelle Stever, storia di una manager tedesca che compie un viaggio in Oriente che finisce col farle perdere il controllo sulla propria esistenza; ‘Einmal Hans Mit Scharfer Sosse’ di Buket Alakus, anche lei presente alla manifestazione, racconta di Fatma, tedesca di origine turca, che non può sposarsi prima che lo faccia sua sorella, e si mette quindi alla ricerca di un ‘Hans in salsa piccante’; ‘Almanya-La mia famiglia va in Germania’, riflessione sul concetto di Patria e confini, diretto da Yasemin Samdereli, in cui il protagonista, il turco Huseyin che ha lasciato il suo Paese anni fa, decide dopo anni di andare in vacanza con la famiglia proprio là, dove tutto è cominciato.

Accanto alle registe tedesche contemporanee e alla loro più recente produzione, cui è dedicata la retrospettiva della nuova edizione degli Incontri, sarà a Sorrento anche la regista, produttrice e scrittrice tedesca Doris Dörrie, ospite d’onore di questa edizione. Tra le più importanti figure femminili del cinema tedesco contemporaneo, Doris Dörrie nel corso della sua carriera ha diretto, scritto e prodotto decine di film, oltre a cimentarsi anche con la letteratura pubblicando svariati romanzi – tra cui il bestseller Adesso che facciamo? – tradotti in varie lingue, che l’hanno resa nota anche ai lettori italiani. Nelle sale tedesche dal 7 marzo con il suo ultimo film ‘Kirschblüten & Dämonen’, Doris Dörrie, sarà protagonista a Sorrento di un incontro con il pubblico, moderato dal critico Giovanni Spagnoletti, che la vedrà a confronto con una regista italiana. Secondo appuntamento con il suo cinema sarà la proiezione del suo ‘Fukushima Mon Amour’, il racconto di una giovane donna tedesca in viaggio per il Giappone assieme a un gruppo di autoctoni, che riflette sulla vita e sulla morte a partire dal disastro nucleare che investì la città nel 2011. Saranno la famiglia De Sica e Christian De Sica ad inaugurare la 41esima edizione degli ‘Incontri’, ospiti della manifestazione per presentare tutte le novità del prestigioso Premio De Sica, che torna nella cittadina costiera grazie alla collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. Alla serata parteciperà come ospite d’onore l’ambasciatore della Repubblica Federale di Germania, Viktor Elbling.

L’incontro sarà preceduto dalla proiezione del tedesco ‘Benvenuti in Germania’, già campione d’incassi in patria con ben 4 milioni di spettatori, che inaugurerà le proiezioni e le anteprime che si susseguiranno durane le 5 giornate a Sorrento. Diretto da Simon Verhoeven, il film affronta un tema politico di grande attualità, quello delle ondate di profughi in Germania, attraverso un linguaggio che non disdegna però la comicità e la risata. A Sorrento non si renderà omaggio solo al cinema tedesco contemporaneo, ma verrà celebrato con una proiezione speciale per il pubblico anche uno dei capisaldi di questa cinematografia: la sonorizzazione dal vivo de ‘Il Gabinetto del Dottor Caligari’, film-manifesto dell’estetica espressionista realizzato nel 1920 da Robert Wiene.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply