Breaking News

INFLUENZA, 39 MORTI DA INIZIO STAGIONE E 191 CASI GRAVI

I dati diffusi dal bollettino settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità, la percentuale maggiore di morti è quella over 50

Salgono a 39 i morti da ottobre ad oggi a causa dell’influenza, mentre 191 sono state quelle ricoverate in terapia intensiva, tra cui anche 4 donne in gravidanza. È quanto riporta FluNews-Italia, il bollettino settimanale dell’Istituto Superiore di sanità. La maggior parte di decessi e casi gravi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni, e l’84% dei casi risultava non vaccinato. Nel 77% dei casi gravi e nell’82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente, come diabete, tumori, malattie cardiovascolari, respiratorie o obesità. L’influenza è una malattia che si risolve normalmente in pochi giorni, ma in alcuni casi può portare complicanze, tra cui la più frequente è la polmonite. Il numero dei decessi da inizio stagione è passato dai 23 della terza settimana di gennaio ai 39 della quarta settimana, a causa del brusco aumento registrato dall’epidemia negli ultimi giorni. In particolare, nella quarta settimana del 2019, dal 21 al 27 gennaio, si è registrato un ulteriore brusco aumento dei casi con 725.000 persone colpite, con un’incidenza totale pari a circa 12 casi per mille assistiti. E ancora: sempre in questa settimana, circa il 68% dei casi di sindrome simil-influenzale ha riferito di non essere stato visitato da un medico del Servizio sanitario nazionale, ma di aver avuto una sindrome simil-influenzale. Quanto ai virus, quelli di tipo A sono nettamente dominanti (99,7%) sui virus B. Nell’ambito dei virus di tipo A, i ceppi A(H1N1)pdm09 sono prevalenti (58%) rispetto ai virus di sottotipo A(H3N2) (32%).

Loading Facebook Comments ...

leave a reply