La bufala dell’immunità di gregge, in Gran Bretagna primo arresto per mancato “autoisolamento”

401

Un uomo di 26 anni della Gran Bretagna rischia una multa di 10 mila sterline e tre mesi di carcere per violazione delle norme a contrasto del Covid 19

Anche in Gran Bretagna, dopo le fantasiose quanto rischiose ipotesi sull’immunità di gregge  è iniziato il panico e le misure restrittive contro il Covid 19. Primo arresto britannico per “mancato autoisolamento a causa del coronavirus”: un uomo della Gran Bretagna, di 26 anni rischia una multa di £ 10.000 e tre mesi di prigione dopo essere arrivato sull’isola di Man e poi si è rifiutato di entrare in quarantena di 14 giorni. Oggi la polizia ha effettuato il primo arresto collegato alla quarantena del coronavirus dopo che un uomo di 26 anni è stato trattenuto per presunto fallimento nell’autoisolamento. I funzionari dell’Isola di Man hanno trattenuto il sospetto ieri sera – 48 ore dopo che la dipendenza della Corona britannica ha approvato la legislazione di emergenza per combattere il virus sull’isola nel Mare d’Irlanda.

La polizia è stata incaricata di arrestare chiunque arrivi sull’isola che non riesce a isolare per un periodo di 14 giorni, anche se non mostra alcun sintomo. L’uomo arrestato, che non è stato nominato, è il primo britannico ad essere arrestato per aver violato le rigide regole di quarantena che sono state imposte nel tentativo di fermare la diffusione del virus killer. Potrebbe essere incarcerato per tre mesi se ritenuto colpevole e comparirà oggi in tribunale a Douglas. L’arresto arriva proprio mentre l’Isola di Man ha confermato il suo primo caso di Coronavirus oggi. Il Primo Ministro dell’Isola di Man Howard Quayle ha dichiarato le misure di emergenza lunedì alla luce della pandemia globale di Coronavirus. Quayle ha dichiarato: “Stiamo prendendo provvedimenti per proteggere i nostri residenti e per garantire che la vita possa continuare il più normale possibile durante questo periodo imprevedibile. “Stiamo sconsigliando tutti i viaggi non essenziali al largo dell’isola e le misure introdotte da domani mirano a ridurre al minimo il rischio che coloro che arrivano sull’isola infettano la nostra popolazione”.

In una dichiarazione pubblicata questa mattina, la polizia ha dichiarato di avere un uomo in custodia per presunto mancato rispetto della nuova legislazione che gli richiede di autoisolarsi. La polizia ha dichiarato: ‘Per favore, segui le indicazioni fornite dal governo e pensa alla sicurezza della comunità. “Questa è una situazione in continua evoluzione ed è importante agire nel migliore interesse di proteggere le persone”. Ciò avviene quando anche il segretario alla salute Matt Hancock ha dichiarato nuove leggi nel Regno Unito che conferirebbero poteri senza precedenti alle forze dell’ordine. Il nuovo disegno di legge consentirebbe alle autorità di contrasto del Regno Unito di detenere le persone e metterle in “strutture di isolamento adeguate”. Il segretario alla salute ha affermato che i poteri nel disegno di legge erano “proporzionati alla minaccia che affrontiamo”, ma ha sottolineato che sarebbero stati utilizzati solo “quando strettamente necessario”: includono consentire alla Forza di frontiera di sospendere le operazioni negli aeroporti o nei centri di trasporto in caso di risorse insufficienti per garantire la sicurezza e un maggiore utilizzo delle audizioni video nei procedimenti giudiziari. 




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *