Breaking News

LA MOLTIPLICAZIONE DELLE SARDINE. IL MIRACOLO DI NATALE NEL PIATTO DELLA POLITICA E’ SERVITO!

La Moltiplicazione dei pesci. Il Miracolo di Natale nel piatto della Politica è servito! La gioiosa carica delle Sardine tra vivaci battiti di pinne e inoffensivi colpi di coda hanno risvegliato l’Italia civile, l’Italia dei Valori del Socialismo e del Cristianesimo sociale.

Come nella Fiaba del Fagiolo Magico, il Movimento delle Sardine è prodigiosamente cresciuto a dismisura, molto, troppo in fretta. E come quei frutti sviluppatisi rapidamente senza attraversare la necessaria fase di maturazione ora le Sardine altrettanto rapidamente devono maturare per risultare appetibili sul mercato del voto.

In sette giorni – secondo il sondaggio diffuso da Piazza Pulita (la7) – questo neonato Movimento spontaneo è riuscito ad accreditarsi come l’avversario più pericoloso per la Lega di Matteo Salvini.

Il tempo per le Sardine corre più velocemente di quello degli Altri. Corre nell’orologio di quella che si profila come una nuova Stagione. E’ il momento allora di accantonare la bacchetta magica e di lavorare alla costruzione di una identità più precisa, lontana dalla Vaghezza Grillina imprigionata dal dichiararsi né di Destra né di Sinistra.

Per andare oltre la piacevole e suggestiva emotività del momento non sarà sufficiente dichiararsi Antileghisti, Antisalviniani, Antisovranisti o Antipopulisti. Dovranno dire – le Sardine – cosa vogliono fare, dovranno dire se vorranno diventare un soggetto politico compiuto o no.

Prime tappe, il 26 gennaio in Emilia-Romagna e il Calabria.  Cosa intenderanno fare le Sardine? Assisteranno da spettatorici o parteciperanno da protagoniste alle competizioni elettorali? Presenteranno proprie Liste o si limiteranno ad affiancare e sostenere i candidati Antisalviniani? Il tempo è poco e le Sardine sono chiamate ad essere più veloci dello scorrere dei giorni. Impresa che può riuscire soltanto sotto la spinta dell’entusiasmo e della magia che muove il Neonato Movimento. Entusiasmo e Magia che tuttavia non dovranno offuscare le capacità razionali dei Protagonisti.

Ad maiora!

Ps. Avviso agli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dalla scrittura corrente sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola. Amen!

22/11/2019   h.07.00

 

 

 

 

 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply