LA “TOMBOLA SCOSTUMATA” A CHIAIA PER LA PRIMA VOLTA.

315

Il tradizionale gioco della tombola si terrà domani sera al ristorante “Antica Latteria” di Napoli.

La “tombola scostumata” rito antropologico recitata da secoli dai “femminielli” dei Quartieri Spagnoli di Napoli, approda per la prima volta nel quartiere Chiaia, salotto buono della città. Non più tardi di un anno fa, Ferzan Ozpetek aveva risploverato, con “Napoli Velata, un’altra antica e surreale modalità narrativa dell’inconscio e dell’identità delle diversità di genere come “il parto del femminiello. La “Tombola scostumata”, dedicata al famoso gioco della tradizione, con artisti che interpretano ironicamente i numeri “per animare la serata e renderla un po’ vaiassa” sarà celebrata domani 10 dicembre alle 21, nel ristorante “Antica Latteria ” di Vico secondo Alabardieri, civico 30/32, per gustare i piatti tipici della cucina partenopea, e divertirsi con lo spettacolo proposto dal locale e organizzato dalla compagnia “Lazzari felici-Teatro Piccolo”.

La tombola è un tradizionale gioco da tavolonato nella città di Napoli nel XVIII secolo, come alternativa casalinga al gioco del lotto, e spesso accompagnato da un sistema di associazione tra numeri e significati, di solito umoristici (La Smorfia). Secondo la tradizione, la tombola sarebbe nata nel 1734 da una discussione tra il re Carlo di Borbone e padre Gregorio Maria Rocco circa il gioco del lotto, che il primo voleva sotto controllo pubblico, per evitare che in seguito alla sua soppressione vi fosse il fiorire del lotto clandestino, e il secondo considerava immorale per motivi religiosi. Il compromesso fu trovato vietando il gioco durante le festività natalizie, durante le quali le famiglie si organizzarono con questa versione da casa, che divenne presto una consuetudine di quei giorni dell’anno. Francesco Palermo e Michele Silvestri, titolari del ristorante: “Volevamo proporre qualcosa di diverso, la tombola vaiassa non è mai stata organizzata prima a Chiaia. Sarà una serata divertente da trascorrere con amici in una atmosfera accogliente”.




Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *