Maestra fece sesso con 13enne, nacque un bimbo: condannata a sei anni

Il tribunale di Prato condanna anche il marito anno e mezzo, si attribuì la paternità del neonato

Breaking News

Prato, insegnante di inglese ebbe rapporti con un 13 ennne; nacque un bimbo. Sei anni e sei mesi, il verdetto di primo grado del tribunale di Prato. E’ stata condannata la giovane donna che ebbe una relazione con un ragazzino tredicenne a cui dava ripetizioni di inglese e dal quale ha poi avuto un figlio che adesso ha due anni.

I giudici l’hanno condannata anche per aver usato il neonato come strumento di ricatto nei confronti dell’adolescente che di quel rapporto invece voleva disfarsi, che da lei voleva allontanarsi. E lei lo minacciava dicendo che avrebbe raccontato a tutti la verità se fosse stata abbandonata, avrebbe potuto anche togliersi la vita se lui si fosse negato. Un segreto che ha avvelenato per quasi un anno e mezzo la vita di un ragazzino fino al giorno in cui ha trovato il coraggio di confessare tutto a sua madre.

E proprio lei esce emozionata dall’aula del tribunale e per la prima volta accetta di parlare, abbassa la mascherina che le copre il viso e dice: “Non è finita, questo però è il primo passo. Quella donna ha rovinato la vita di mio figlio e sembra nemmeno rendersene conto…”. Poi racconta come tutto è cominciato, i suoi dubbi di mamma nel vedere certi cambiamenti bruschi di umore da parte del figlio e nel farsi le prime domande, nel cominciare a mettere in fila i sospetti che poi piano piano tracciano la storia di quelle ripetizioni di inglese che erano altro. Quella giovane donna, sposata e già madre di un bambino che si era invaghita dell’allievo minorenne fino a confessare di essere incinta. Da lì sono cominciati i ricatti sentimentali e le minacce, i messaggi a centinaia sul cellulare dell’allievo.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply