Breaking News

MANOVRA, MILLE EMENDAMENTI A UNA LEGGE CHE NON CAMBIERA’ LA VITA AI DEBOLI

Mille emendamenti presentati alla Camera sulla Legge di Bilancio. Il solito Assalto alla Diligenza per cercare di infilare nella Manovra mance e regalie per Amici & Affini, per Lobbisti e Chissachi. Un diluvio di chiacchiere, di buone intenzioni allo scopo di celare la difesa di inconfessabili interessi. Siamo alle solite, lo spettacolo – seppure dai colori cangianti a seconda delle maglie di Chi Governa – è quello di sempre. Nell’occasione si distinguono i Renziani, gente peraltro affamata di visibilità.

E poi dicono che si diventa Qualunquisti…

Di certo – al di là delle menzognere buone intenzioni dei Parlamentari di Maggioranza e di Opposizione – la Manovra non cambierà la vita ai milioni di Italiani in difficoltà.

Avessero avuto i necessari attributi, i Legislatori – per conferire una seria svolta al Paese e alle condizioni di vita dei Disagiati – avrebbero dovuto bypassare le clausole di salvaguardia che ormai da anni incatenano il Paese alla stagnazione. Per farlo avrebbero dovuto adottare una rimodulazione delle Aliquote Iva facendo salvi i Beni di Prima Necessità. I Poveracci che non hanno soldi da spendere – se non quei pochi per cibarsi – non avrebbero subito alcun danno. E per gli Agiati Spendaccioni il pagare due o tre punti in più di Imposta sugli Acquisti sarebbe stato come fumarsi una sigaretta.

Lor Signori hanno fatto una propaganda terroristica sull’eventuale aumento dell’Iva per salvaguardare le tasche dei Benestanti. Questa è la verità. Lo hanno fatto lanciando allarmi sul calo dei consumi, sulla relativa ricaduta sui livelli occupazionali eccetera eccetera… Un bel coretto con canti e controcanti di Maggioranza e Opposizione per fregare i deboli!

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply