Breaking News

MARE JONIO, SI RIPETE LA LITURGIA. PRIMO SBARCO A RATE, ULTIMA SCHIFEZZA SALVINIANA

Ong Mare Jonio, ecco l’ultima buffonata del Rottamato Ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Una buffonata peraltro avallata dai Ministri Cinquestelle in Lista di Sbarco dal Governo, Elisabetta Trenta e Danilo Toninelli.

Come è ormai consuetudine, dopo aver firmato il divieto di ingresso della Nave nelle acque territoriali italiane, il Leader della Lega ha autorizzato infatti il primo sbarco a rate. Potranno toccare terra donne, bambini e infermi. In tutto una quarantina di anime. Per i rimanenti naufraghi trattenuti a bordo ci penserà l’aggravamento delle condizioni di salute dei singoli e alla fine il solito Giudice di Agrigento che provvederà a liberare tutti. La liturgia è la solita…

Situazione paradossale in quanto la Mare Jonio è Nave italiana e quindi le persone raccolte in acqua sono già su territorio italiano per la nota Legge del Mare.

E’ l’ultima fetenzia, l’ultima carognata nel giorno in cui hanno raggiunto Lampedusa  un centinaio di migranti su natanti di fortuna. Specchio – questo – della vulnerabilità del Decreto Sicurezza, autentica Legge-Vergogna.

Il tutto nel giorno in cui Salvini preannuncia un Avviso di Garanzia nei suoi riguardi per sequestro di persona in merito al caso della Nave Ong Open Arms.

Detto ciò, la forza dell’onestà intellettuale redime dagli errori. I Cinquestelle facciano un rapido esame di coscienza, riconoscano i contenuti disumani della Legge che hanno contribuito a fare approvare e dichiarino la volontà di cancellarla. Sarebbe il primo vero passo in direzione della Discontinuità invocata dai Nuovi Alleati, Gente anch’essa non senza peccati.

Iniziare con il riconoscimento dei rispettivi errori e peccati e passare al conseguente falò delle rispettive colpe sarebbe il modo migliore per iniziare la nuova Avventura Governativa.

Ps. Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola attenzionata dalla maiuscola.

 

29/08/2019   h.16.00

Loading Facebook Comments ...

leave a reply