Breaking News

MEGA-ASSUNZIONI NELLA SANITÀ, DE LUCA DÀ L’OK PER 7600 POSTI

Vincenzo De Luca Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il governatore De Luca: “Stabilizziamo 1500 precari e nuovi 6000 addetti tra medici e tecnici”

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha dato l’ok per 7600 assunzioni. “Ho firmato i decreti per il piano per il personale della sanità, approvando l’assunzione di 7600 dipendenti nel settore in Campania”,  ha annunciato il presidente De Luca. Il governatore ha spiegato di aver approvato “tutti i piani per il personale presentati dalle asl e dalle aziende ospedaliere della Campania. Parliamo di 7600 nuovi posti, di cui, una quota entro il 50%, è destinato alla stabilizzazione dei precari di lungo corso, saranno credo non più 1500. Quindi stabilizziamo i precari e abbiamo la possibilità di assumere nuovi medici, infermieri, amministrativi, tecnici per oltre 5500-6000 unità”.

De Luca ha sottolineato che “mi pare davvero un risultato storico per la nostra Regione – ha detto – che ci consentirà di affrontare meglio anche tante emergenze che abbiamo. In questo periodo si fa fatica anche nei concorsi per medici pronto soccorsi, non partecipano. C’è penuria medici in alcuni campi. Queste nuove assunzioni ci permetteranno di affrontare positivamente questi problemi”. “L’anno che verrà porterà posti di lavoro, i frutti dei fondi europei, le Universiadi e la lotta in difesa del Sud”. Queste le promesse per il 2019 secondo il governatore Vincenzo De Luca nel corso della conferenza di fine anno a Palazzo Santa Lucia per stilare il bilancio del 2018, con opuscolo di 78 pagine e annunciare le strategie future. “I media – spiegò De Luca – avranno in merito un ruolo maggiore, nonostante le critiche ai vari Salvini e Di Maio per la profusione di post e tweet: a gennaio in tv andrà in onda uno spot che sembra preludere alla campagna elettorale del 2020 e lo staff social ha portato il profilo della Regione Campania al primo posto per like e interazioni on line (seconda la Lombardia, terzo il Lazio). Commentando l’attuazione della legge regionale sull’editoria, mentre il Governo giallo-verde taglia i fondi, De Luca ha mostrato toni concilianti con la stampa spesso oggetto delle sue invettive”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply