Breaking News

MILIK PUNISCE IL CAGLIARI SU PUNIZIONE.

Milik sveglia il Napoli al 91esimo. Alla “Sardegna Arena” gli azzurri battono per 0-1 il Cagliari dopo una partita equilibrata e tirata. A risolvere l’incontro è stato un calcio da fermo dell’attaccante polacco nel recupero. Il Cagliari incassa la sua prima sconfitta casalinga stagionale. Il Napoli resta sempre aggrappato a -8 dalla Juventus. Azzurri che partono aggressivi nel primo tempo con un grande pressing. La vera occasione però capita ai sardi: contropiede del Cagliari da un pallone perso a metà campo da Ounas all’11esimo. Farias parte in velocità. La palla finisce poi a Faragò, che tira di potenza, salva Ospina mandando in angolo. Ounas si farà perdonare nel corso della prima frazione con delle belle giocate, composte di dribbling e passaggi illuminanti. A fine primo tempo arriva un’altra grande occasione per il Cagliari, seppur in fuorigioco: Joao Pedro la mette in mezzo per Farias. Il brasiliano tira da due passi ma trova un reattivo Ospina che salva la situazione.

Al 91esimo il polacco Milik mette ko i sardi.

Il Napoli parte bene nel secondo tempo creando delle concrete occasioni con Ruiz e Zielinski. Al 62esimo Ancelotti si gioca la carta Mertens. Il belga entra molto bene in partita, realizzando un grande cross per Milik, che di testa trova la traversa al 68esimo. Nel finale di gara i giocatori del Cagliari accusano la stanchezza. Per tenere testa al Napoli, infatti, gli uomini di Maran hanno fatto una gara estremamente dispendiosa dal punto di vista fisico. Le continue soste per crampi e i 6 cambi effettuati inducono il direttore di gara a dare 7 minuti di recupero. E proprio al 91esimo arriva il gol del Napoli su punizione. Milik con il suo mancino, dal limite dell’area, non lascia scampo a Cragno. Il Cagliari nonostante una buona prestazione esce a mani vuote, rimanendo a 17 punti in classifica. Il Napoli mantiene l’Inter a distanza portandosi a 38 punti. Il prossimo turno i partenopei giocheranno al San Paolo contro la Spal.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply