Breaking News

MODA MASCHILE, IL FASHION SYSTEM CON 27 SFILATE MASCHILI.

Milano diventa teatro del fashion system internazionale. Dall’11 al 14 gennaio di scena 27 sfilate, di cui 5 debutti. La moda maschile torna a gennaio, con le proposte per l’inverno del prossimo anno 2019-2020. In passerella sfileranno brand importanti: United Standard, brand italiano fondato nel 2015 dal designer Giorgio di Salvo; Magliano, brand italiano fondato nel 2016 dal designer Luca Magliano; Bed J.W. Ford, brand giapponese fondato nel 2010 dal designer Shinpei Yamagishi; Spyder, brand coreano fondato nel 1978 e disegnato da Cristopher Bevans e Peter Brunsberg; Numero 00, brand italiano fondato nel 2012 da Valerio Farina. E grazie al supporto di Cnmi sfila anche M199 2, brand italiano disegnato da Dorian Gray e rientra in calendario Miaoran, del designer cinese Miao Ran.

Dall’11 al 14 gennaio Milano diventa fashion system della moda internazionale.

Torna a Milano anche John Richmond. Anche per questa edizione alcuni brand hanno deciso di sfilare co-ed, che significa uomo e donn insieme: Daks, Dsquared2, Frankie Morello, Isabel Benenato, John Richmond, M1992, Marcelo Burlon County Of Milan, Miaoran, Neil Barrett, Sartorial Monk, Spyder, Sunnei. Cnmi mette nuovamente a disposizione la sala sfilata Base, in Via Tortona 54, che ospiterà le sfilate di Magliano, Bed J.W. Ford, Miaoran, Isabel Benenato, Sartorial Monk e Portugal Fashion – special show Miguel Vieira. Presentano per la prima volta, grazie al supporto di Camera Nazionale della Moda Italiana, i brand italiani Danilo Paura, fondato nel 2015 dall’omonimo designer, e Barbanera, brand nato nel 2011 da Alessandro Pagliacci insieme ai fratelli Sergio e Sebastiano Guardì. Complessivamente, dunque, sono previste 27 sfilate e 14 presentazioni, per un totale di 41 appuntamenti. “Milano è centrale nel panorama delle fashion week, sia come spazio di espres­sione della creatività, che come fulcro del business. Con i suoi 800 Showroom che rappresentano 3.000 brand è la più grande fiera diffusa nel nostro settore”, ha commentato Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply