Breaking News

Mosca allarga l’offensiva “Attacco a tutto campo contro l’Ucraina”. L’allarme di Kiev: “Temiamo attacchi chimici”

La Russia accusa le autorità ucraine di aver rifiutato i negoziati affossando la tregua

Escalation in Ucraina (foto depositphotos)

Si acuisce lo scontro tra Russia e Ucraina e la tragedia assume, di ora in ora, dimensioni ancora più grandi. Mosca ha infatti accusato Kiev di aver rifiutato i negoziati mettendo così la parola fine su ogni possibilità di tregua. Da qui l’affondo con l’ordine del Cremlino alle sue forze armate di allargare l’offensiva “da tutte le direzioni”, come ha detto il portavoce del ministero della Difesa, contro l’Ucraina.

L’UCRAINA TEME ATTACCHI CHIMICI
A Kiev, intanto, dalle 17 ora locale (le 16 in Italia) è scattato il coprifuoco. “Chi è in strada dopo quell’ora sarà trattato da nemico” hanno spiegato le autorità. Nel frattempo l’intelligence ucraina ha ricevuto informazioni su possibili attacchi chimici russi sotto falsa bandiera nelle zone in mano ai separatisti di Donetsk del Donbass. Attacchi la cui responsabilità verrebbe poi attribuita a Kiev. La notizia è stata riferita dai media ucraini, i quali spiegano che alla popolazione locale filo-russa ed ai militari di Mosca sarebbero state distribuite maschere antigas per proteggersi da possibili esplosioni di serbatoi industriali con prodotti chimici.

DRAGHI A KIEV: “VI AIUTEREMO A DIFENDERVI”
Sul fronte diplomatico, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha ribadito la vicinanza dell’Italia all’Ucraina. “Vi daremo assistenza per difendervi” ha sottolineato il premier. “Sulle sanzioni alla Russia, l’Italia è per la linea dura: di fronte alle atrocità di questa guerra, scatenata dal governo russo, non può esserci nessun tentennamento. Con i nostri partner Ue e atlantici mostreremo tutta la forza della nostra compattezza” ha scritto, su Facebook, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Serve fermezza – ha aggiunto – contro chi sta provocando la morte di donne e uomini, spargendo il sangue di persone innocenti”.

 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply