Breaking News

MOTOMONDIALE: GP OLANDA. ROSSI “PROVEREMO A STARE CON I PRIMI” 

La MotoGP 2019 riparte da Assen, dove andrà in scena, in questo weekend, il Gp d’Olanda.

A caccia di rivincite la Yamaha e soprattutto Valentino Rossi. A Barcellona poteva essere un gran fine settimana per il pilota italiano. Il nove volte iridato, ritrovata la competitività inseguita per tutta la prima parte di stagione, però, è stato coinvolto in un incidente al secondo giro. Tutto da rifare adesso per Rossi. La M1 è competitiva e i test post gara catalana hanno dato fiducia al numero 46 della Monster Energy Yamaha, come al numero 12, il compagno Maverick Vinales. Assen è tradizionalmente una pista favorevole al binomio Rossi-Yamaha, che sull’asfalto olandese ha raccolto 10 successi, 8 in nella classe regina, l’ultimo dei quali due stagioni fa. “Dopo la sfortunata gara di Barcellona siamo pronti per questi due GP consecutivi, quello di Assen e quello del Sachsenring. A Montmeló abbiamo fatto un buon lavoro e siamo stati molto veloci”, ha detto Rossi.

“A Barcellona mi sentivo competitivo durante le prime battute: questa settima lavoreremo sodo per prepararci alla bagarre, provando a stare con i primi. I test in Catalogna sono stati positivi, i dati raccolti possano aiutarci per fare un buon weekend ad Assen. Faremo del nostro meglio”, ha aggiunto il pilota italiano.

Della stessa idea il compagno Vinales. “Dopo i test di Montmeló arriviamo ad Assen con tante motivazioni. Le prove sono state positive e hanno confermato le buone sensazioni dell’ultimo GP. Penso che abbiamo raggiunto il miglior assetto della stagione, come dimostrato anche nel GP di Catalogna prima dell’incidente”, ha affermato Vinales. Ottimista, infine, anche Massimo Meregalli, direttore del team Yamaha. “Vogliamo salire il podio: per farlo dobbiamo stare davanti in ogni sessione, questo è il nostro obiettivo. Valentino e Maverick amano entrambi la pista di Assen: siamo fiduciosi di poter fare bene questo fine settimana”, ha dichiarato Meregalli.

 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply