Breaking News

Mutamenti climatici, a Glasgow Greta bacchetta tutti. In Italia tripudio per Draghi

Archiviato il G20, schermaglie guardando al Quirinale. Sullo sfondo cresce la voglia di maggioranza Ursula

Da Roma a Glasgow, il Clima tiene banco. C’è chi paragona le buone intenzioni professate dai Leader Mondiali alle letterine a Babbo Natale. Tra questi c’è l’irriducibile Greta Thunberg, lasciata sull’uscio della Sala dei Lavori della CoP26.. “I veri leader non sono là dentro, i veri leader siamo noi”, bacchetta la Giovane Attivista Ambientalista.,

Greta è tornata in piazza sotto il cielo piovoso della città scozzese per arringare la protesta contro l’inerzia attribuita ai potenti della terra sull’emergenza dei cambiamenti climatici.

L’attivista svedese dal palco ha accusato i capi di Stato e di governo di fingere sugli impegni che pretendono di mettere sul tavolo. Lasciando così intendere di non fidarsi “senza la pressione dal basso, non c’è da sperare granché”, ripete.

Nel nostro Paese è intanto tempo di bilanci sul Vertice G20 svoltosi a Roma..

Un Tripudio a leggere i giornali o a sentire i commenti delle Tv, Mario Draghi Superstar sulle prime pagine della Stampa Mondiale. Il G20 si traduce in un bagno di popolarità extraconfini per l’Inquilino di Palazzo Chigi

Ma cos’è l’Effetto Supermario?

Ipnosi, Narcosi, Narcolessia o Condizionamento Mediatico? Gli interrogativi si accavallano su come definire questa Infatuazione, questa Condizione Mentale che ha la capacità di trasformare in Assolute Certezze anche i vani Blabla sul Mutamento Climatico.

Cos’è che oggi rende credibile il monocorde Blabla che peraltro risuona da anni? Mah, roba da Dottor Freud…

E cos’è l’Effetto Supermario che stimola l’unanime Plauso in Quanti ne ascoltano il Verbo?

E’ forse l’Arte del Possibile in Versione 2.0?

E’ forse questa la Formula della Grande Magia Draghiana che ammalia Leader Mondiali ed Europei?

L’impressione del Vostro Tastierista è che – detto papale papale – l’Effetto Supermario scaturisca da quel variegato Mix di Interessi che riesce a sposare Politica, Economia e Finanza. E’ un Mix in sostanza che rassicura i Poteri Forti e che costituisce la migliore miscela per il funzionamento del Globalizzato Potere Economico-Finanziario.

Si tratta in altri termini del solito Cocktail di Interessi, si tratta di uno shakerato che lascia le Briciole ai Deboli e dona Leccornie ai Forti. E’ – in sostanza – lo stesso Mix che ha contribuito alla trasformazione della Cina in Fabbrica del Mondo in danno dell’Ambiente e in barba ai Diritti dei Lavoratori. Alla faccia di Marx, di Lenin e Compagnia bella…

E’ la stessa Organizzazione Economico-Produttiva che – in definitiva – sta trasformando il Pianeta Azzurro in una Grigia Camera a Gas.

Nient’altro che Contraddizioni dell’Ordinamento Globale, un Sistema che Supermario ha dimostrato di conoscere bene. E nel quale sa orientarsi altrettanto bene.

Detto ciò, in via di archiviazione la Passerella Mondiale sul Mutamento Climatico e in via di smaltimento la sbornia parolaia in barba all’antico detto napoletano “Chiacchiere e tabacchere ‘e lignamm ‘o Banco ‘e Napule nun ne ‘mpegna!” (Per i non napoletani “Chiacchiere e tabacchiere di legno il Banco di Napoli non prende in pegno”, ndr), l’attenzione ora torna sul Nostro Paese.

E riguadagnano la ribalta le già avviate Schermaglie in vista dell’elezione del prossimo Capo dello Stato. Schermaglie con Silvio portato sugli scudi a mo’ di Reliquia dai Soliti Ruffiani; schermaglie con sullo sfondo la voglia di Maggioranza Ursula. E’ una Voglia Matta che accomuna i Draghiani di Centrodestra e di Centrosinistra. La stessa Voglia che pervade Quanti – calcolatrice alla mano – puntano alla salvaguardia del Vitalizio e di almeno altri quindici mesi di stipendio e annessi benefit. Costoro sono consapevoli che non troveranno posto a tavola nel prossimo giro. Pronti a vendere l’anima pur di conservare le rispettive pagnotte & poltrone e pur di allontanare le eventuali elezioni anticipate.

Venendo al sodo, la Maggioranza Ursula diventerebbe di fatto – seppure a spezzatino e sotto mentite spoglie – il Partito di Mario Draghi.

L’unica condizione irrinunciabile per la concretizzazione del Progetto è data dalla espulsione di Matteo Salvini dalla Compagnia. L’Ipotesi Ursula esclude infatti la presenza dei Sovranisti in omaggio alla Linea della UE.

Tra i prenotati per un posto a tavola c’è ovviamente Matteo Renzi, il politico più Sputtanato d’Italia. Vivessimo in un Paese serio con Partiti e Leaders altrettanto seri, Matteo d’Arabia non troverebbe più diritto di cittadinanza in Parlamento. Al pari degli Giannizzeri di Italia Viva. Ma il nostro – purtroppo – non è un Paese serio.

 

Ps. “Sopra le Righe”, è uno spazio in progress che a seconda degli avvenimenti di giornata aggiornerà il commento arricchendolo. “Sopra le Righe” è uno spazio che offre a chi scrive il privilegio di potersi esprimere in prima persona su fatti non necessariamente legati alla quotidianità. Uno spazio eretico in cui le opinioni del sottoscritto talvolta non appariranno coerenti con la linea editoriale. Voltaire docet…

Nota per gli Ortodossi della Lingua Italiana. Nella stagione in cui si tende ad inibire e a limitare l’uso delle Maiuscole, vado controcorrente. E chiarisco: le Maiuscole presenti nel testo non contemplate dal corrente galateo linguistico sono volute, esse rappresentano una licenza grafica dell’Autore e intendono conferire la giusta importanza al ruolo della parola gratificata dalla maiuscola. La maiuscola – insomma – funge da sottolineatura. Chiedo venia a Quelli della Crusca,,,

 

Loading Facebook Comments ...

leave a reply