Napoli: Clemente, sindaco donna mette in campo cultura della cura e del dialogo

"Oggi la candidatura mi fornisce la forza di essere un assessore migliore ed essere più presente, mettendo in sicurezza le cose importanti".

Breaking News

L’emozione è grande. Giovedì ci daremo appuntamento per la prima partita nello stadio Diego Armando Maradona ma l’inaugurazione vorremmo fosse a porte aperte.

Lo ha dichiarato l’assessore comunale al patrimonio Alessandra Clemente ai microfoni di Radio Crc Targato Italia, intervenuta nella trasmissione “Barba e capelli” condotta da Corrado Gabriele. Clemente ha poi aggiunto sempre su Maradona: “Avremo iniziative intorno a un progetto ampio che coinvolgono anche i Quartieri e Forcella. Abbiamo artisti che vogliono donare opere d’arte, oltre al recupero del Centro Paradiso di Soccavo”. Sulla crisi che attraversa la città l’assessore ha spiegato la prossima iniziativa del Comune: “Abbiamo lanciato un programma di formazione ‘Unlock’, ‘sbloccare’, rivolto a ragazzi e ragazze. Ci sono cose che non si possono bloccare come la crescita e la formazione: corsi gratuiti perché questo tempo non sia perso ma, speso per migliorarsi”. Infine, sulla sua candidatura a sindaco di Napoli Alessandra Clemente ha rilanciato sul ruolo della donna: “Oggi la candidatura mi fornisce la forza di essere un assessore migliore ed essere più presente, mettendo in sicurezza le cose importanti. In questo momento la donna sta vedendo i giusti riconoscimenti e mette in campo la cultura della cura e del dialogo con il suo fare impegnato. Sarà la città di Napoli a decidere, ad essere convincente sarà un metodo orizzontale dove comitati, quartieri e associazioni decidono su idee e programmi, con una figura che non è solo garanzia di esperienza. Le mie priorità saranno: essere amministrazione di tutti, avere la porta sempre aperta e fare squadra”.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply

Hashtag24News

Altri articoli di interesse