Breaking News

NAPOLI: FORTE VENTO, CROLLANO INTONACO E ALBERI

Pezzi di intonaco e alberi sono crollati a Napoli questa mattina a causa del forte vento. Molti danni si stanno registrando dalle prime ore della mattinata a causa delle avverse condizioni meteo che hanno indotto l’Amministrazione comunale a chiudere le scuole i parchi ed i cimiteri cittadini. Il Comitato operativo di Palazzo San Giacomo coordinato dal sindaco Luigi de Magistris con l’assessore Clemente è riunito permanentemente e rinnova il pressante invito alla cittadinanza a limitare gli spostamenti solo nei casi strettamente necessari. La Protezione Civile del Comune e la Polizia Locale, con il personale del Verde pubblico, delle squadre tecniche della Napoli Servizi, di Anm, di Citelum e dei gruppi volontari di Protezione Civile, sono da ore a presidiare le zone più colpite. Nel dettaglio, si registrano cadute di alberi ai Colli Aminei, Miano, via provinciale delle Brecce, discesa Coroglio, Bagnoli e nei cimiteri di Pianura, Soccavo e Secondigliano.

Nell’area mercatale di via Ausilio ci sono cadute di calcinacci dai fabbricati, come in piazza Dante e al corso Vittorio Emanuele. Antenne pericolanti in via Acquaviva e via Sant’Alfonso dei Liguori. Un albero a basso fusto è caduto su auto in sosta in via Sibilia a Bagnoli ed è chiuso vico Duchesca per caduta vetri. Un tabellone pubblicitario è crollato a causa del vento sul tetto del deposito bus Garibaldi al corso Arnaldo Lucci. Alcune recinzioni sono state abbattute in via Marina dal forte vento. Una persona anziana è stata sfiorata dalla caduta di un albero mentre circolava in auto in via Miranda a Ponticelli ed è stata trasportata precauzionalmente in ospedale per alcuni controlli.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply