Breaking News

NAPOLI-EUROPA LEAGUE: LA FINE DI UN SOGNO

Il cammino in Europa League si ferma contro l’Arsenal. Avversario troppo più forte del Napoli. Ma è veramente così?

Coraggio, intelligenza e cuore. Questi erano gli ingredienti di Carlo Ancelotti per la sfida contro l’Arsenal. Arrivata la sconfitta si può pensare che siano mancati tutti gli elementi citati, invece i calciatori azzurri li hanno utilizzati e mescolati bene contro l’Arsenal che è la principale pretendente al titolo finale.

Facendo molta attenzione, si può capire come Ancelotti fosse il primo ad essere scettico sull’impresa. Nessuno degli ingredienti, infatti, quali determinazione, gioco, intensità sono stati citati, quasi come ad essere consapevoli che questi elementi si siano ormai persi in attesa di attuare il nuovo progetto Napoli guidato da lui. Diciamo la verità, l’era Benitez-Sarri si è conclusa definitivamente con la cessione di Hamsik. Il capitano dei record con la maglia azzurra, ha lasciato la società proprio quando l’ambiente sperava (e credeva) nella possibilità di poter conquistare la coppa UEFA. Da quando è andato via Marek, oltre alla grave assenza di Albiol (ne parliamo anche qui), il Napoli ragiona solo sul futuro, è evidente. Un futuro da ricostruire, forse anche senza Insigne che, sostituito, faceva notare chiaramente ad Ancelotti come la stessa sostituzione lo abbia reso vittima dei fischi. Rapporto incrinato in maniera evidente.

Ora abbiamo il dovere di approfittare della fine molto anticipata si tutto per programmare con attenzione i nuovi acquisti e lavorare molto sull’ampliamento della rosa, perché anche ieri, il Napoli è sembrato anche tanto stanco, proprio nella fase cruciale della stagione e proprio a centrocampo dove sono mancati improvvisamente due elementi della rosa.

La mano di Ancelotti si vedrà a partire da oggi. Il Napoli sarà tutto nuovo, costruito con le sue idee e con le sue filosofie di gioco. Come nell’era Benitez occorreranno alcuni importanti innesti per il nuovo corso dettato dal leader calmo. Siamo fiduciosi.

Loading Facebook Comments ...

leave a reply